F1 Gp Abu Dhabi, Alonso: “In ogni caso sarà un grande 2010”

Pubblicato il 11 Novembre 2010 15:01 | Ultimo aggiornamento: 12 Novembre 2010 10:29

Fernando Alonso

”Qualsiasi cosa succederà domenica, sarà stato comunque un grande 2010”.

A poche ore dall’ultima e decisiva gara che deciderà le sorti del Mondiale il pilota della Ferrari e leader del Mondiale Fernando Alonso non si preoccupa su quanto potrebbe succedere domenica ma è concentrato sul lavoro da fare.

”Al momento non sto sprecando un solo secondo della mia energia nel pensare a cosa possa accadere domenica. Dobbiamo fare il lavoro del venerdì e del sabato per preparare il nostro obiettivo. Se possibile, sabato dovremmo essere in prima fila, anche una pole position sarebbe la benvenuta! In gara, il nostro obiettivo sarà finire in prima o seconda posizione, ma al momento – spiega lo spagnolo nella conferenza Fia del giovedì – non rientra nel nostro compito pensare o meno a cosa potrebbe accadere”.

5 x 1000

”Ci sono state alcune gare, nel corso della stagione, come in Germania, Singapore, Monza – ricorda Alonso – dove la monoposto è stata competitiva e abbiamo avuto due vetture sul podio. Se riuscissimo a farlo anche qui, sarebbe di grande aiuto per me. E se Felipe avesse un fine settimana di gara perfetto, anche vincendo la corsa, allora sarebbe fantastico per la squadra”.

Dei quattro contendenti al titolo, solo lo spagnolo e Lewis Hamilton hanno vissuto l’esperienza di essere in lotta per il Mondiale, a differenza dei due piloti Red Bull Mark Webber e Sebastian Vettel.

Il pilota Ferrari, però, non crede che questo possa essere un gran vantaggio: ”Avrei preferito una nuova ala anteriore in questa gara o qualche vantaggio in termini di prestazioni piuttosto che avere una tale esperienza!”.