F1 GP Brasile, Alonso: “Sono soddisfatto, è andata bene”

Pubblicato il 8 Novembre 2010 9:34 | Ultimo aggiornamento: 8 Novembre 2010 9:34

Fernando Alonso della Ferrari

Quindici i punti all’attivo per la Ferrari nel Gran Premio del Brasile, frutto del terzo posto di Fernando Alonso mentre Felipe Massa si e’ classificato quindicesimo.

Grazie a questo risultato, lo spagnolo continua a guidare il campionato Piloti mentre il titolo Costruttori non e’ piu’ raggiungibile dalla scuderia di Maranello. ”Tutto sommato – ammette Alonso al termine della gara come riporta il sito media Ferrari – sono soddisfatto di questo risultato.

Abbiamo perso soltanto tre lunghezze dal nostro piu’ immediato inseguitore e, considerato come si erano messe le cose ieri in qualifica, e’ andata bene: se stamattina mi avessero detto che sarebbe finita cosi’ ci avrei messo la firma!”. Lo spagnolo si congratula con i rivali per la vittoria del campionato costruttori: ”Voglio fare i complimenti alla Red Bull e alla Renault per il titolo Costruttori: essere riusciti ad arrivare al vertice in cosi’ pochi anni e’ un grande merito. Siamo stati molto cauti nelle primissime curve perche’ tutti erano aggressivi e non volevamo rischiare un contatto. Poi abbiamo perso subito troppo terreno rispetto a Vettel e a Webber: ci sono voluti diversi giri per riuscire a superare Hulkenberg mentre passare Hamilton non e’ mai una cosa agevole. Il passo di gara era buono, come avevamo visto venerdi’. Quando c’e’ stata la safety-car abbiamo pensato che ci potesse essere un’opportunita’ per attaccare ma fra me e Mark c’erano troppi doppiati e c’e’ voluto troppo tempo per passarli: peccato, perche’ in quella fase la macchina era davvero molto competitiva. Ora andiamo ad Abu Dhabi: sappiamo quello che dobbiamo fare e che il titolo dipende da noi”.

Non certo felice per la sua prestazione l’altro ferrarista Felipe Massa: ”Oggi mi e’ successo di tutto ed e’ un vero peccato non aver ottenuto quel risultato – un buon piazzamento – che era alla mia portata nonostante la qualifica di ieri. Dopo la prima sosta, quando sono rientrato in pista, ho avvertito subito qualcosa di strano alla ruota anteriore destra e sono dovuto ritornare immediatamente ai box per cambiare nuovamente gli pneumatici.

Li’ la mia gara e’ stata praticamente compromessa. La safety-car nel finale – ricorda Massa – mi ha dato un’opportunita’ e, infatti, ero riuscito a rimontare qualche posizione. Poi c’e’ stato il contatto con Buemi che mi ha rimandato indietro e, con le macchine che dovevano doppiarmi, ho perso un paio di volte contatto con i piloti con cui ero in lotta. Quando avevo pista libera riuscivo a fare buoni tempi, a conferma del fatto che il potenziale c’era. Mi sarebbe piaciuto essere li’ davanti a dare battaglia ma non e’ stato possibile. E’ una stagione dove tutto sembra andare storto: proveremo – chiude il pilota brasiliano della Ferrari – a rifarci ad Abu Dhabi, all’ultima gara. Abbiamo ancora un traguardo importantissimo da raggiungere e faremo di tutto per riuscirci”.