F1, Gp Brasile: Rosberg trionfa ma non esulta per Parigi

di redazione blitz
Pubblicato il 15 Novembre 2015 19:14 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2015 19:14

F1, Gp Brasile: Rosberg trionfa ma non esulta per Parigi

Rosberg nella foto LaPresse

ROMA – Nico Rosberg, su Mercedes, ha vinto il Gp del Brasile, penultima prova del Mondiale di F1, precedendo sul traguardo il compagno di squadra, Lewis Hamilton. Sul podio anche Sebastian Vettel, terzo al volante della Ferrari davanti all’altra Rossa condotta da Kimi Raikkonen.

Rosberg ha doppiato tutti i concorrenti, a parte Hamilton e i due ferraristi, superando nel finale anche Valtteri Bottas, quinto con la Williams. A punti sono andati anche Hulkenberg con la Force India, sesto, Kvyat con la Red Bull, settimo, l’idolo di casa Massa con la Williams, ottavo. Nono e decimo posto per Grosjean (Lotus) e Verstappen (Toro Rosso).

“Non posso essere felice dopo tutto quello che è successo a Parigi. Sono comunque contento della mia gara e della vittoria che ho conquistato”. Così il vincitore del Gp del Brasile, Nico Rosberg, ha parlato dal podio dopo la premiazione.

“E’ andato tutto bene – ha proseguito il tedesco della Mercedes -, Hamilton mi è stato addosso, cercavo di tenerlo sotto controllo anche attraverso le informazioni dal muretto, per fortuna sono riuscito a difendere il primo posto”.

“Ho cominciato tardi a ‘spingere’ – ha detto ancora, parlando della sua stagione -, ora punto ad un’altra vittoria nell’ultimo Gran Premio, ad Abu Dhabi. L’anno prossimo dovrò essere più reattivo”.