F1: Gp della Turchia: scontro Vettel-Webber, scintille alla RedBull

Pubblicato il 30 maggio 2010 16:31 | Ultimo aggiornamento: 30 maggio 2010 16:38

Sebastian Vettel

Nessuna rivalità tra Webber e Vettel, ma solo un incidente di gara. Sebastian Vettel cerca di minimizzare l’incidente che è costato alla Red Bull la vittoria del Gran Premio della Turchia.

«Non sono felice – è il suo commento a caldo – ma sono cose che in gara possono succedere».

Il giovane pilota tedesco prova a ricostruire la dinamica dello scontro: «Ero all’interno, mi stavo concentrando sui punti di frenata e mi sono allargato. Poi ci siamo toccati e sono uscito».

Nulla di più: «Rivalità interna? Sarebbe stupido pensare a queste cose», è la versione di Vettel, che taglia corto: «Abbiamo una macchina veloce – dice – siamo una buona squadra…».