F1, Londra: pugni e rapina, l’ottantenne Ecclestone finisce all’ospedale

Pubblicato il 26 Novembre 2010 12:53 | Ultimo aggiornamento: 26 Novembre 2010 12:53

Bernie Ecclestone

Il patron della Formula Uno Bernie Ecclestone è stato accredito e malmenato da quattro rapinatori mercoledì sera in una strada del centro di Londra, riportando una ferita alla testa.

Lo hanno reso noto oggi fonti di polizia. L’ottantenne miliardario che gestisce il Mondiale era in compagnia della fidanzata brasiliana; nei pressi del quartier generale della sua società, Formula One Holdings, nella zona di Knightsbridge, i malviventi lo hanno affrontato colpendolo con calci e pugni.

Poi sono scappati portandosi via gioielli per un valore di 200 mila sterline (236 mila euro circa), secondo quanto riferito dai media.

Ecclestone è stato medicato in ospedale e dimesso poche ore dopo. All’inizio di novembre, in occasione del Gran Premio del Brasile di Formula Uno, il campione del mondo uscente Jenson Button aveva subito un tentativo di rapina a San Paolo ed Ecclestone aveva commentato che Londra era più pericolosa.