F1: Schumacher esordio sottotono

Pubblicato il 15 Marzo 2010 11:54 | Ultimo aggiornamento: 15 Marzo 2010 11:54

Michael Schumacher al suo esordio in F.1, nel GP del Belgio 1991, fece qualche centinaio di metri e poi restò fermo con la frizione ko. Questa volta è andata leggermente meglio: la gara l’ha finita.

Troppo poco da parte di un pilota che ha vinto sette titoli mondiali e che ha deciso di rimettersi in gioco. “Oggi era il massimo possibile per noi – ha raccontato Schumi dopo il suo arrivo al sesto posto -. Siamo contenti per aver preso punti con tutte e due le macchine in un GP molto caldo.

E’ andata abbastanza bene. In inverno ho pensato molto a questo giorno e alla vigilia ero un pò nervoso ma oggi sono stato tranquillo, rilassato, ho fatto il mio lavoro al massimo.

Sono contento per il team: tutto funziona bene, c’è una buona atmosfera e sono fiducioso per il futuro”. E prima di andare commenta la doppietta Ferrari: “Un risultato fantastico per la mia vecchia squadra. Sono molto contento per loro: sono dei bravi ragazzi e hanno fatto bene”.

Ecco la pagella da parte della Gazzetta dello Sport: SCHUMACHER 6.5- Un voto basso per uno che, sulla Rosa, ha sempre avuto medie altissime nella prima carriera. Il debutto nella seconda non è stato eclatante. Ma neppure la Mercedes ha avuto sprazzi da auto campione. Michael veniva da 3 anni di stop. Ci sarà tempo per capire.