Insigne torna decisivo ma Capello lo boccia: “E’ insipido, mai determinante”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 5 maggio 2019 23:14 | Ultimo aggiornamento: 5 maggio 2019 23:15
Insigne torna decisivo ma Capello lo boccia: "E' insipido, mai determinante"

Insigne torna decisivo ma Capello lo boccia: “E’ insipido, mai determinante” (ANSA/AP Photo/Ivan Sekretarev, File)

NAPOLI – Il caso Lorenzo Insigne sembra vicino alla conclusione. Dopo un lungo tira e molla, l’attaccante campano avrebbe deciso di rimanere al Napoli. A conferma di questo ci sarebbe l’incontro con Aurelio De Laurentiis a Capri di qualche giorno fa. Dopo aver fatto pace con la dirigenza, Insigne si è riconciliato anche con i tifosi. Stasera, nel corso di Napoli-Cagliari, si è preso la responsabilità di calciare il rigore della vittoria al 98′. Poi ha esultato insieme ai tifosi del Napoli. 

Insigne decide Napoli-Cagliari ma Capello lo boccia: “E’ un calciatore insipido”. 

Nel post partita di Napoli-Cagliari, Fabio Capello è stato molto duro con Lorenzo Insigne durante la trasmissione di approfondimento calcistico condotta da Fabio Caressa su Sky Sport: “Per me Insigne è insipido. Non è stato determinante in nessun momento. Non ha sfruttato occasioni da gol piuttosto semplici. Ha messo un po’ di sale alla sua partita andando a calciare il rigore. Non è mai facile farlo nei minuti di recupero ma per il resto non mi è piaciuto per niente”. 

La partita: Napoli batte Cagliari e conquista la certezza matematica del secondo posto.

Napoli batte Cagliari 2-1 in uno dei posticipi della 35/a giornata del campionato di serie A. Con questa vittoria il Napoli raggiunge quota 73 punti e, a tre giornate dalla fine del campionato, ha 10 punti di vantaggio sulla terza in classifica, l’Inter, ed è dunque aritmeticamente 2/o e qualificato per la Champions league. Il Cagliari era passato in vantaggio con Pavoletti ma il Napoli ha ribaltato la partita grazie alle reti realizzate da Dries Mertens su cross di Ghoulam e da Lorenzo Insigne su calcio di rigore.