Fabio Lucioni, prima lo sfogo e poi le scuse: “Profilo Instagram gestito da altri, non è ciò che penso”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 gennaio 2018 8:53 | Ultimo aggiornamento: 18 gennaio 2018 8:53
fabio-lucioni

Fabio Lucioni (foto Ansa)

ROMA –  Fabio Lucioni, il capitano del Benevento squalificato per doping, si era sfogato su Instagram scrivendo: “Con la speranza che domani mattina vi svegliate congelati e per trasportavi servono delle casse di mogano. A buon intenditore poche parole…”. Ma ora Lucioni chiede scusa e dice che in realtà quello che è stato postato sul suo profilo Instagram non rappresenta il suo pensiero:

“Solo nella tarda mattinata sono venuto a conoscenza delle frasi apparse sul mio Instagram, immediatamente rimosse. Mi scuso personalmente e ci tengo a precisare che il profilo in esame è gestito da terzi, i quali sono stati tempestivamente allontanati. Quelle frasi non sono né il mio pensiero né il mio modo di essere”.