Fabio Tucciariello, tifoso morto investito. 25 arresti totali, ipotesi scontri tra ultras

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 20 Gennaio 2020 8:03 | Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio 2020 8:03
Fabio Tucciariello, tifoso della Vultur Rionero morto investito. 25 arresti totali, ipotesi scontri tra ultras col Melfi

Fabio Tucciariello, tifoso morto investito. 25 arresti totali, ipotesi scontri tra ultras (Foto Ansa)

ROMA – Forse c’era dell’altro oltre all’auto che ha investito (e ucciso) Fabio Tucciariello, tifoso della Vultur Rionero. Se sono state arrestate 25 persone (tra cui il guidatore dell’auto che ha investito la vittima), forse la Polizia ha ipotizzato che fossero in atto (o che sarebbero potuti avvenire di lì a poco) quelli che in gergo vengono chiamati “scontri” tra ultras rivali. Non è chiaro se gli arrestati siano tutti appartenenti alla tifoseria del Melfi o se in carcere ci siano anche tifosi della Vultur Rionero (le cronache sono contraddittorie in merito).

Fatto sta che sono stati tutti trasferiti nel carcere di Potenza i 25 uomini arrestati dalla Polizia dopo la morte di Tucciariello, avvenuta domenica 19 gennaio a Vaglio di Basilicata (in provincia di Potenza). In un primo momento in carcere era finito solo l’automobilista accusato di aver materialmente investito il tifoso lucano, mentre gli altri 24 erano stati posti ai domiciliari. Poi, la decisione di portarli tutti dietro le sbarre.

Le accuse – a parte quella di omicidio per il presunto responsabile della morte di Tucciariello – sono di violenza privata e possesso di oggetti atti a offendere. Le indagini della Polizia, cominciate subito dopo la morte di Tucciriello, hanno portato gli agenti a Brienza (Potenza), dove la Vultur Rionero era impegnata nel pomeriggio per una partita valida per il campionato di Eccellenza. Numerose persone sono state portate in questura e interrogate (le indagini sono state coordinate dall’inizio dal Procuratore della Repubblica vario di Potenza e dal pubblico ministero) e nella notte si è giunti agli arresti.

La ricostruzione della morte di Fabio Tucciariello.

Secondo le prime ricostruzioni i tifosi della Vultur Rionero diretti a Brienza (Potenza), e quelli del Melfi a Tolve (Potenza), si sarebbero incontrati in un’area di servizio a pochi chilometri da luogo dell’incidente e li’ avrebbero avuto un primo scontro. L’investimento mortale, non si sa ancora se accidentale o voluto, è avvenuto in un secondo momento mentre i tifosi del Rionero erano fermi nei pressi della stazione ferroviaria di Vaglio di Basilicata per aspettare, probabilmente, altri sostenitori vulturini. (Fonti: Ansa, Agi, Repubblica).