Fair play finanziario, Roma e Inter nel mirino Uefa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 settembre 2014 21:52 | Ultimo aggiornamento: 25 settembre 2014 21:57
Fair play finanziario, Roma e Inter nel mirino Uefa

Fair play finanziario, Roma e Inter nel mirino Uefa

ROMA – L’Inter e la Roma sono nel mirino dell’Uefa, insieme con altri 5 club (Liverpool, Monaco, Besiktas, Sporting Lisbona e Krasnodar) per possibile violazione del fair play finanziario.

Lo ha reso noto la federazione europea, annunciando che le società dovranno fornire informazioni supplementari nei termini fissati dall’Organo di controllo finanziario dei club (Cfcb). Verranno quindi fornite nuove comunicazioni e potrebbero essere adottate misure cautelari. 

La camera investigativa del Cfcb, inoltre, ha bloccato il pagamento dei premi a cinque società che partecipano alle competizioni Uefa 2014/15 come misura cautelare in attesa di approfondimenti di indagine. I club in questione, (Bursaspor, CFR 1907 Cluj, FC Astra Giurgiu, Buducnost Podgorica e Fk Ekranas) risultano avere al 30 giugno scorso debiti nei confronti di altri club, dipendenti e autorità fiscali.

Nel complesso, fa sapere l‘Uefa, compresi i club già citati e le nove squadre che hanno firmato accordi transattivi per la scorsa stagione, sono 115 i club rimarranno sotto controllo e che sono stati invitati a fornire al Cfcb ulteriori informazioni, come i dati finanziari per l’esercizio chiuso nel 2014 e la situazione debitoria al 30 settembre 2014.