Fallimento Siena. Massimo Mezzaroma indagato: “Accesso abusivo al credito”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Novembre 2014 20:46 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2014 20:46
Fallimento Siena. Massimo Mezzaroma indagato: "Accesso abusivo al credito"

Fallimento Siena. Massimo Mezzaroma indagato: “Accesso abusivo al credito”

SIENA – Massimo Mezzaroma, ex presidente del Siena Calcio, dichiarato fallito l’estate scorsa, è stato iscritto nel registro degli indagati. Secondo quanto si apprende il reato sarebbe “accesso abusivo al credito”.

Insieme a Mezzaroma nel registro degli indagati è stato iscritto anche Mario Lattari, legale rappresentante della Bologna & Washington Comunication, società al quale Mezzaroma avrebbe ceduto il marchio per circa 20 milioni di euro, sovrastimandolo in modo da poter ottenere finanziamenti dalle banche.

Perquisita la sede del Siena Calcio, le abitazioni dei due indagati ma anche quelle di altre persone collegate alla vecchia società che nell’estate scorsa non è riuscita ad iscriversi al campionato di Serie B.

Le perquisizioni. Gli uomini della Guardia di Finanza che dalla mattinata di martedì 11 novembre stanno eseguendo 14 perquisizioni in Toscana, Lazio e Calabria,in relazione all’inchiesta per il fallimento del Siena Calcio (ex Siena) hanno anche acquisito una serie di documenti nella sede di Banca Monte dei Paschi di Siena.