Federica Pellegrini d’argento nei 200 sl: “Ho vomitato prima della gara”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Dicembre 2019 19:38 | Ultimo aggiornamento: 8 Dicembre 2019 14:11
Federica Pellegrini d'argento nei 200 sl: "Ho vomitato prima della gara"

Federica Pellegrini nella foto Ansa

GLASGOW (SCOZIA) – Niente medaglia d’oro per Federica Pellegrini nei 200 stile libero agli Europei di nuoto in Scozia. Al Tollcross International Swimming Centre, la Pellegrini è partita forte e ha condotto una gara sempre tra le prime  ma nel finale di gara ha subito la rimonta dell’inglese Anderson che ha trionfato per 11 centesimi. Per la campionessa italiana, si tratta della 52° medaglia della sua prestigiosa carriera. 

Federica Pellegrini non ha cercato alibi per questa medaglia d’oro sfumata ma ha svelato di non essersi sentita bene prima della gara. Le sue dichiarazioni sono riportate dalla Gazzetta dello Sport in un articolo a firma di Stefano Arcobelli:  “La Anderson prima? Non l’ho vista, ho vomitato prima delle gara ma non è una scusa, il tempo va bene, se l’avessi vista vicina (era in corsia 6 mentre l’azzurra era alla terza). Il decimo non cambia la vita”. 

Federica Pellegrini è considerata la più grande nuotatrice italiana, ed una delle più forti e longeve di sempre, in carriera ha preso parte a quattro rassegne olimpiche: la prima nel 2004 quando, solo sedicenne, conquistò la medaglia d’argento nei 200 m stile libero divenendo all’epoca la più giovane atleta italiana a salire su un podio olimpico individuale. Quattro anni dopo, ai Giochi di Pechino, vinse in quella stessa gara la medaglia d’oro regalando all’Italia il primo successo olimpico femminile nella storia del nuoto.

Ai mondiali di Melbourne 2007 infranse il primo degli 11 record del mondo da lei stabiliti in carriera. Fu campionessa iridata dei 200  e 400 m stile libero sia nel 2009 sia nel 2011, diventando la prima nuotatrice capace di vincere consecutivamente il titolo in entrambe le distanze in due diverse edizioni della manifestazione.

 Ai campionati del mondo è anche l’atleta più vincente in una stessa gara grazie ai 4 ori, 3 argenti e 1 bronzo conquistati in otto diverse edizioni. Dalla rassegna di Montréal 2005 a quella di Gwangju 2019, infatti, è sempre salita sul podio nei 200 m stile libero (fonti La Gazzetta dello Sport e Wikipedia).