Federica Pellegrini: “Ora Londra. Fra un anno magari farò l’attrice”

Pubblicato il 31 Dicembre 2011 20:08 | Ultimo aggiornamento: 31 Dicembre 2011 20:08

ROMA – “Io non cancello niente perché non rimpiango niente del mio passato”: è una Federica Pellegrini più che mai positiva quella intervistata da Roberto Perrone per il Corriere della Sera.

Una Federica a tutto tondo, tra sport e amore, e sempre, in ogni cosa, con passione. La nuotatrice d’oro italiana sta facendo i bagagli per Roma, dove si allenerà con il suo nuovo tecnico, Claudio Rossetto, per le olimpiadi di Londra.

“Se faccio X otterrò quello che voglio all’Olimpiade. Come con Alberto Castagnetti. Lui diceva che il nuoto è matematica. Fai un certo allenamento per arrivare a un determinato tempo in gara. Io, in questi due anni, non sono mai scesa in vasca con la sicurezza che gli allenamenti che avevo fatto mi portassero a quel tempo.

“Claudio conosce quello di cui ho bisogno. Sappiamo entrambi che gli allenamenti di Alberto (Castagnetti) sono quelli che mi hanno portato a fare i risultati migliori, con i passi gara giusti e questa è la strada da percorrere”.

Se Federica conferma di non guardare i risultati delle avversarie, ammette invece di non essere immune al gossip. Ma chiarisce: “Io l’ambaradan mediatico lo reggo bene. Mi ha disturbato piuttosto che non si capissero le ragioni delle mie scelte, tecniche e sentimentali. Io sono una che se deve cambiare, cambia. Se per migliorare occorre dare un taglio, io taglio. Non aspetto che la situazione peggiori. Invece le persone che sono fuori dell’ambiente pensano che sia una matta che cambia tanto per cambiare. Vorrei rassicurare tutti costoro”.

Tutto il gossip e le copertine dedicate a “Fede” proprio nell’anno del mondiale di Shanghai non sono però riusciti ad abbatterla: “È il quarto anno consecutivo che sono imbattuta nei 200. Mi dispiace, ma fino a un certo punto, di non riuscire a far capire a tutti perché, quest’anno, io abbia agito in un certo modo, sia dentro che fuori la piscina, ma non posso andare da tutti, uno per uno”.

E come per il nuoto, e per i tanti cambi di tecnici, anche per le relazioni Federica non lascia dubbi: “Non è stato fuori uno, dentro l’altro, alla brutta. È stato un percorso. Io di Luca non ero più innamorata e dopo ho conosciuto una persona, Filippo. E, tra l’altro, non avrei mai immaginato di potermi fidanzare con questa persona, però succede sempre così, no? Non è stata una cosa regolata o preparata”.

Il trasferimento da Verona, sua città d’origine, a Roma, è sia per amore sia per lavoro, ma “la mia base sarà sempre a Verona. Ci torneremo in collegiale, ne ho già parlato con Claudio. Io ho bisogno di stare vicina alla mia famiglia, a me fa piacere mollare per qualche tempo e anche Claudio vuole far staccare il suo gruppo”. E in ogni caso a Roma “Cercherò una casa mia. È precoce pensare di andare a vivere insieme. E sicuramente non è una prova da fare nell’anno olimpico”.

Staccare da tutto ma mai rinnegare il passato. Come con il suo ex Luca Marin, e il tatuaggio a lui dedicato, Balù: “Io non cancello niente perché non rimpiango niente del mio passato, però ora quella persona non c’è più e quel tatuaggio non ha più senso, quindi, se trovo un bel disegno, lo farò coprire. Non è cancellare, è andare avanti”.

Dell’anno passato rifarebbe tutto, o quasi. “Sul piano privato forse avrei dovuto parlare prima con Luca. Avevo pensato che affrontare il problema dopo il Mondiale sarebbe stato meglio anche per lui invece è stato peggio. Avrei dovuto anticipare alle prime avvisaglie del gossip. Però non sapevo come avrebbe reagito lui e neanche come avrei reagito io. Ingenuamente ho detto: lasciamo passare Shanghai. Ma queste storie non sono gestibili”.

Ma difende Filippo Magnini da ogni voce: “Filippo non c’entrava niente con i problemi che esistevano tra me è lui. È venuto dopo”. Dopo tutto questo gossip, Federica spera in “una vita tranquilla dopo il nuoto, una famiglia e dei figli. Certo, magari tra un anno dico: voglio fare l’attrice. Non credo che capiterà, ma è vero che si può cambiare idea”.