Ferrari-Alonso, è divorzio. Dall’anno prossimo Vettel sulla Rossa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 ottobre 2014 21:29 | Ultimo aggiornamento: 3 ottobre 2014 21:29
Ferrari-Alonso, è divorzio. Dall'anno prossimo Vettel sulla Rossa

Ferrari-Alonso, è divorzio. Dall’anno prossimo Vettel sulla Rossa

ROMA – Il matrimonio tra la Ferrari e Fernando Alonso è al capolinea. Mancano, per evidenti ragioni di opportunità, gli annunci ufficiali ma è praticamente certo che a sedere sulla Rossa, nella prossima stagione, sarà Sebastian Vettel.

Ferrari e Fernando Alonso trattano gli ultimi dettagli della separazione e intanto guardano altrove per il rispettivo futuro. Se il nuovo team dello spagnolo resta da mettere nero su bianco – uno come lui tutti lo vogliono ma pochi se lo possono permettere – per prendere il suo posto alla Ferrari nel 2015 è Sebastian Vettel il candidato numero uno: lo sostiene anche il tedesco Sport Bild, uno che col quattro volte campione del mondo gioca in casa.

”Al momento – fanno sapere però dalla Ferrari – la scuderia di Maranello non prevede annunci”. Dal Giappone, intanto, Alonso punge la Ferrari:

‘Prima di andare in pensione vincerò ancora”, assicura, parlando più da vincente che da prepensionato.

”Voglio vincere – è la rivendicazione di orgoglio del pilota che in Ferrari non è riuscito a mantenere le promesse, e ora al passo di addio con due stagioni di anticipo – e sono pronto a massimizzare le prestazioni in questo momento della mia carriera, che considero il più bello, perché mi sento bene”.

”Ho adattato lo stile di guida alle nuove regole ogni anno, sento che sono nel momento migliore della mia carriera”, ha concluso Alonso. Concluse le due sessioni di prove libere del venerdì – che vedono ancora una volta davanti le Mercedes di Lewis Hamilton e Nico Rosberg e le Ferrari sesta e settima con Raikkonen davanti -, tutto l’interesse si è di nuovo concentrato sul futuro dello spagnolo, perché le mosse di top player come lui sono di sicuro più interessanti dello spettacolo in pista, che riproporrà il duello in casa Mercedes. Alonso non ha lasciato trasparire nulla sui suoi programmi, limitandosi a confermare che il suo vero obiettivo è ”vincere altre gare e aggiungere alcuni titoli, in modo da poter andare in pensione con più di due Mondiali”.

Quale team sceglierà lo spagnolo? La scelta più sicura, ma anche la più complicata, è quella di planare in casa Mercedes se Lewis Hamilton dovesse decidere di non rinnovare. Più probabile nel paddock, anche secondo il sito specializzato Autosport, è considerato il matrimonio con la McLaren-Honda, pronta a coprire d’oro forse l’unico fuoriclasse della Formula 1 attuale, mentre oggi l’Honda ha svelato sul circuito di casa le prime immagini del nuovo motore che potrebbe spingere lo spagnolo verso il terzo titolo. L’arrivo di Vettel sulla Rossa, dato in Germania per più che probabile, apre anche alla suggestione di uno ‘scambio alla pari’ tra Ferrari e Red Bull.

Questo in estrema sintesi, perché le questioni, tecniche, economiche e contrattuali, sono decisamente complesse riguardando piloti di primo piano dagli ingaggi pesanti e dagli ego enormi. A Maranello uno come Vettel fa comodo: è giovane rispetto ad Alonso, abituato a vincere, voglioso di dimostrare di essere forte anche lontano dalla Red Bull e un nome tale da tranquillizzare i tifosi. ”In questo momento il meteo incerto rende assolutamente imprevedibile qualsiasi decisione”, ha detto Alonso parlando del weekend in pista, minacciato da un tifone, ma la frase, meteo a parte, si adatta anche perfettamente alla situazione sua e della scuderia. Della quale sta parlando col team principal Mattiacci, come chiarito da Montezemolo. Di certo, a brevissimo verrà fatta chiarezza. .