Coronavirus, Mario Ferri “Il Falco” è il runner che è fuggito al poliziotto VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Aprile 2020 13:27 | Ultimo aggiornamento: 11 Aprile 2020 13:31
Coronavirus, Mario Ferri "Il Falco" è il runner che è fuggito al poliziotto VIDEO

Coronavirus, Mario Ferri “Il Falco” è il runner che è fuggito al poliziotto (fermo immagine da VIDEO YouTube)

PESCARA – Nelle ultime ore, ha spopolato sui social il video con il runner che è fuggito al poliziotto che tentava di fermarlo, per multarlo, sul lungomare di Pescara. 

Ora il runner che ha violato la quarantena da coronavirus ha un nome, un cognome e un soprannome; si tratta di Mario Ferri, conosciuto da tutti come “il Falco”. 

E’ il famoso invasore di campo che negli ultimi anni ha interrotto le partite di mezzo mondo.

A svelarlo è lo stesso Ferri nel corso di una intervista rilasciata a Sebastiano Pernazza per la Gazzetta dello Sport.

“Correvo sulla spiaggia e lo dico subito a scanso di equivoci: ho sbagliato, chiedo scusa, restiamo tutti a casa.

Non so che cosa mia sia passato per la testa. Quando invado i campi, mi consegno da solo agli steward e alle varie polizie. Abbraccio un calciatore e non fuggo.

Qui mi è scattato un meccanismo contrario. Boh. Sono stato “beccato” da un drone della Guardia di Finanza e un finanziere ha iniziato a inseguirmi. Una corsa impari, nessuno lo prenda in giro, per favore: lui aveva gli scarponi e la divisa, io ero bello leggero in tenuta da corsa.

È stato facile seminarlo e non mi vanto per questo. A fuga finita mi sono scusato con lui. Mi sono rifugiato in centro, ma due vigili urbani in moto mi hanno circondato e bloccato.

Non ho opposto resistenza, ho chiesto subito scusa. Multa di 4000 euro? No, 400, riducibili a 280 se pagherò entro 30 giorni. E pagherò, ci mancherebbe”.

 

Il video con Mario Ferri “Il Falco” che fugge per evitare la multa in seguito alla violazione della quarantena da coronavirus. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev.