Atletica: la storia di Dorando Pietri diventa una fiction con Lo Cascio

Pubblicato il 13 Dicembre 2010 15:26 | Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre 2010 15:47

Le Olimpiadi di Londra si avvicinano sempre piu’. E, a distanza di oltre un secolo dall’edizione del 1908, il cinema italiano rende omaggio a un atleta entrato nella leggenda e nel mito del mondo del podismo proprio in quei Giochi: Dorando Pietri, capace di assurgere all’immortalita’ anche attraverso una sconfitta.

“Il sogno del maratoneta” e’ infatti il titolo del film per la tv, prodotto dalla ‘Casanova Multimedia’ di Luca Barbareschi e trasmesso nel 2011 sulla Rai, presentato a Roma presso l’Istituto per il Credito Sportivo che, con 40 mila euro, ha siglato una partnership per la realizzazione della fiction.

Fiction che raccontera’ la vita, la vittoria e la sconfitta dell’uomo e dell’atleta Dorando Pietri, interpretato sul piccolo schermo dall’attore Luigi Lo Cascio (nel cast figurano anche Alessandro Haber e Laura Chiatti) che conquisto’ Londra nel 1908 vincendo la maratona, ma che fu poi squalificato perche’ una volta arrivato allo stadio, stanco e disorientato, sbaglio’ strada e fu quindi aiutato dai giudici a riprendere il percorso giusto.

Le scene di quel maratoneta stremato scossero profondamente gli inglesi al punto che la Regina regalo’ a Pietri una coppa molto simile a quella assegnata al vincitore ufficiale della maratona, Johnny Hayes, che in realta’ giunse secondo. “La linea editoriale della Casanova Multimedia e’ sempre stata quella di trovare e raccontare le storie emblematiche di alcuni grandi personaggi italiani – ha spiegato Luca Barbareschi – Nel campo dello sport abbiamo scelto quella di Pietri perche’ l’atletica e’ in grado di trasmettere emozioni uniche, di emozionare attraverso gli sforzi e la fatica che nasconde”.