Fifa, vice di Blatter “trasferì maxi-tangente da 10 milioni”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Giugno 2015 1:08 | Ultimo aggiornamento: 2 Giugno 2015 11:24
Fifa, collaboratore di Blatter "trasferì una maxi-tangente da 10 milioni"

Sepp Blatter e Jerome Valcke (Foto Lapresse)

ZURIGO – Per la prima volta dall’inizio dell’inchiesta sulle presunte tangenti Fifa le mazzette vengono associate al nome del presidente Sepp Blatter. Gli agenti federali dell’Fbi, infatti, credono che sia proprio il principale collaboratore di Blatter, Jerome Valcke, ad aver trasferito una maxi-tangente.

Valcke, segretario generale dell’organizzazione di calcio, è, secondo quanto scrive il sito del New York Times, l’alto dirigente che, secondo i procuratori, avrebbe trasferito dieci milioni nel 2008 dalle casse della Fifa su conti controllati da un altro dirigente del calcio, Jack Warner, l’ex vice presidente accusato di aver incassato tangenti dal Sud Africa per l’assegnazione della Coppa del Mondo del 2010.

Danny Jordan, a capo del comitato della Coppa del Mondo in Sud Africa e presidente della federazione calcio sudafricana, ha negato che quei soldi fossero una tangente ma ha sempre parlato di legittimi pagamenti. Valcke, che ha sostenuto di non aver autorizzato alcun pagamento e di non avere il potere di farlo, non è per ora indagato.

Il coinvolgimento di Valcke solleva dubbi sulla possibilità che Sepp Blatter, il numero uno della Fifa, sapesse o meno. Valcke è infatti il numero due e il manager dopo Blatter più alto in grado della Fifa.