Filippo Magnini, chiesti otto anni di squalifica per doping

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 giugno 2018 9:34 | Ultimo aggiornamento: 6 giugno 2018 9:34
filippo magnini doping

Filippo Magnini, chiesti otto anni di squalifica per doping

ROMA – Filippo Magnini, indagato dall’antidoping per consumo o tentato consumo di sostanze dopanti e favoreggiamento, e somministrazione o tentata somministrazione di sostanza vietata, ora rischia grosso. Otto anni di squalifica è la richiesta della Procura di Nado Italia. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] E’ quanto compare nel deferimento emesso ieri mattina, 5 giugno, notificato anche alla Fin e alla società di appartenenza.

Per il collega ed ex compagno di Nazionale di Magnini, Michele Santucci, la richiesta è di 4 anni. Saranno giudicati, non prima di settembre, dalla prima sezione del Tribunale di Nado Italia. Confermata la totale estraneità di Federica Pellegrini.

A dicembre, racconta la Gazzetta dello Sport, Filippo Magnini aveva detto addio al nuoto, spiegando però che nella decisione non aveva influito l’inchiesta sul doping. “Sono molto sereno”, aveva detto in merito all’inchiesta della Procura di Pesaro riguardante sostanze dopanti e medicinali che sarebbero stati commercializzati dal medico nutrizionista Porcellini, che aveva portato all’apertura dell’indagine da parte della Procura antidoping di Nado Italia. “Ci sono 27 anni di controlli nella mia carriera, che è sempre stata lineare e i fatti parlano da soli”, aveva dichiarato l’ex compagno di Federica Pellegrini. “Ho deciso di smettere in un momento felice, perché non volevo farlo dopo una Olimpiade o una gara andata male. Smetto perché sono pronto a fare altro”.