Filippo Pozzato, niente Giro d’Italia: il padre sta molto male

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 maggio 2018 12:33 | Ultimo aggiornamento: 4 maggio 2018 12:33
Filippo Pozzato torna indietro, niente Giro d'Italia: il padre sta molto male

Filippo Pozzato, niente Giro d’Italia: il padre sta molto male (foto Ansa)

GERUSALEMME – Niente Giro D’Italia perché il padre sta male: a 48 ore dalla grande partenza della 101/a edizione, c’è già un forfait eccellente: Filippo Pozzato, detto Pippo, è dovuto tornare in Italia, perchè il padre è in gravissime condizioni. L’esperto corridore della Willier-Triestina Selle Italia aveva raggiunto Israele con il resto della squadra e già era stato sottoposto ai controlli medici pre-gara, quando ha ricevuto la chiamata dei propri cari che lo hanno informato che la situazione stava precipitando.

Pozzato è così tornato a casa, a Vicenza. Nella corsa rosa verrà sostituito da Alex Turrin, 25 anni e alla seconda stagione da professionista. Per lui si tratta di un esordio assoluto al Giro d’Italia.

App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui

Ladyblitz – Apps on Google Play

La 101/a edizione del Giro d’Italia di ciclismo parte con la disputa di una cronometro individuale. I corridori andranno a caccia della prima maglia rosa fra le strade di Gerusalemme, partendo da Yitshak Kariv street e arrivando a Shlomo ha Melekh street, dopo una prova lunga solo 9,7 chilometri. Una folle corsa contro il tempo nella città, meta di pellegrinaggio per ebrei, cristiani e musulmani, a pochi metri dal Santo Sepolcro, dal muro del pianto e dalla cupola della roccia.

La tappa è dedicata al grande Gino Bartali, che è stato inserito fra i 682 ‘Giusti fra le Nazioni’, trovando posto sul muro d’onore del Giardino dei giusti nel mausoleo della memoria Yad Vashem, a Gerusalemme. Il percorso della 1/a tappa prevede l’attraversamento di strade cittadine di diversa ampiezza lungo un tracciato molto ondulato, con continui cambi di direzione e di pendenza.

E’ previsto un rilevamento intermedio dopo 5,1 chilometri e un breve tunnel ben illuminato al chilometro 7,3. Gli ultimi tre chilometri saranno ondulati, con un finale prima in discesa e una curva ai 750 metri dall’arrivo: gli ultimi 300 metri saranno invece in salita, con punte del 9 per cento negli ultimi 100 metri.

Il rettilineo d’arrivo è largo 6,5 metri. L’arrivo dell’ultimo corridore è previsto intorno alle 17 locali, le 16 in Italia. E’ la prima volta che una delle grandi corse a tappe, fra Giro d’Italia, Vuelta di Spagna e Tour de France, parte fuori dall’Europa.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other