Italia a punteggio pieno, vince in Finlandia e ipoteca la qualificazione a Euro 2020

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 8 Settembre 2019 22:40 | Ultimo aggiornamento: 8 Settembre 2019 22:40
Finlandia Italia 1 2 gol Immobile Jorginho Pukki

Immobile esulta dopo il gol segnato in Finlandia Italia (foto Ansa)

TAMPERE – Partita di qualificazione a Euro 2020, Finlandia-Italia 1-2, gol: Ciro Immobile al 59′, Pukki su rigore al 71′ e Jorginho su rigore al 79′.

Missione compiuta. L’Italia ha vinto anche in Finlandia, ha consolidato il primato nel suo girone di qualificazione, e ha ipotecato la qualificazione a Euro 2020. Grazie a questo successo, gli azzurri si sono portati a +6 sulla Finlandia (con lo scontro diretto a favore grazie ai due successi per 2-0 e 2-1) e a +9 sull’Armenia

Dopo un primo tempo terminato sullo zero a zero, dove le uniche occasioni da gol erano state create dagli azzurri con Sensi che aveva sfiorato la rete due volte, gli azzurri hanno sbloccato la partita al 59′ con Ciro Immobile. L’attaccante della Lazio, che ha segnato di testa su cross di Chiesa dalla destra, è tornato in gol in Nazionale dopo due anni di digiuno.  

Dopo essere passata in vantaggio, l’Italia si è complicata la vita regalando un rigore alla Finlandia per una doppia ingenuità di Sensi. Il centrocampista dell’Inter ha perso banalmente palla, poi ha rincorso Pukki e lo ha steso in area di rigore. Lo stesso Pukki ha realizzato il rigore calciando centralmente.

Il pareggio non ha scoraggiato gli azzurri che hanno vinto la partita grazie ad un altro rigore. Il tiro dagli undici metri è stato assegnato per un fallo di mano di Vaisanen su una conclusione a rete di Barella. Dal dischetto non ha sbagliato l’infallibile Jorginho. Gli azzurri sono passati anche in Finlandia e hanno ipotecato la qualificazione a Euro 2020. 

Finlandia-Italia 1-2. La cronaca della partita, Jorginho ha deciso il match su calcio di rigore. 

Subito una brutta notizia per l’Italia. Emerson Palmieri si è strappato al 6′ per contenere l’attacco di Pukki. Al suo posto, è entrato in campo Alessandro Florenzi. 

Al 20′, Jorginho è stato ammonito per una brutta entrata su Pukki a centrocampo. Al 22′, Florenzi ha calciato a rete dopo un bello scambio con Pellegrini ma non ha centrato lo specchio della porta della Finlandia. Al 26′, parata miracolosa di Hradecky su un tiro al volo, a botta sicura, di Sensi su assist di Chiesa. Al 42′, Sensi va ancora una volta vicino al gol. Il suo tiro dai 25 metri esce di un soffio. Il primo tempo tra Finlandia e Italia si è chiuso sul punteggio di zero a zero. 

L’Italia è passata in vantaggio al 59′ con Ciro Immobile. L’attaccante della Lazio è tornato in gol in Nazionale dopo ben due anni. L’attaccante campano ha segnato di testa su cross dalla destra di Federico Chiesa.

Al 69′, Sensi ha perso una brutta palla a centrocampo, poi ha rincorso l’avversario e lo ha steso nell’area di rigore degli azzurri. Dagli undici metri si è presentato Pukki, calciatore che si è guadagnato il tiro dal dischetto, e non ha sbagliato. Pukki ha calciato centralmente, mentre Donnarumma si è tuffato sulla sua sinistra. Pareggio della Finlandia. 

Al 78′, l’arbitro ha assegnato un rigore all’Italia per un tocco con la mano di Vaisanen su tiro di Barella. Jorginho non ha fallito, ha calciato alla sinistra del portiere e ha segnato nonostante l’estremo difensore della Finlandia avesse intuito la direzione del suo tiro. E’ finita, l’Italia ha vinto in Finlandia e si è confermata in vetta al girone di qualificazione a punteggio pieno. 

Finlandia-Italia, le scelte di Roberto Mancini.

La Nazionale Italiana arriva a questa partita da prima della classe con cinque vittorie in altrettante partite. Gli azzurri guidano la classifica proprio sulla Finlandia che è lontana solamente tre punti. Per ora, fa la differenza il 2 a 0 rifilato dall’Italia alla Finlandia nella gara di andata. Segue, al terzo posto, l’Armenia a quota 9 punti. 

Roberto Mancini ha deciso di giocare questa partita molto delicata in chiave qualificazione ad Euro 2020 con ben cinque cambi. Tra i pali è stato confermato Gigio Donnarumma. Difesa con due novità, Izzo al posto di Alessandro Florenzi e Francesco Acerbi al posto di Alessio Romagnoli. Confermati a pieni voti Leonardo Bonucci ed Emerson Palmieri. Armando Izzo giocherà come terzino destro, ruolo per lui insolito visto che al Torino gioca come centrale. 

Centrocampo a tre con Jorginho e Barella (confermati) con Sensi al posto dello squalificato Verratti. Tridente con Ciro Immobile al posto di Andrea Belotti, Federico Chiesa (confermato) e Lorenzo Pellegrini al posto di Federico Bernardeschi. 

La Finlandia non stravolge né la formazione, né il modulo tattico e scende in campo con Hradecky; Granlund, Toivio, Arajuuri, Vaisanen, Uronen; Lod, Shuller, Kamara, Lappalainen e Pukki, bomber che sta facendo molto bene sia in Nazionale che in Premier League. 

FINLANDIA (5-4-1): Hradecky; Granlund, Toivio, Arajuuri, Vaisanen, Uronen; Lod, Shuller, Kamara, Lappalainen; Pukki. Ct. Kanerva.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Izzo, Bonucci, Acerbi, Emerson; Sensi, Jorginho, Barella; Chiesa, Immobile, Pellegrini. Ct. Mancini.