Fiorentina, Federico Ceccherini attacca i tifosi della Juventus: “Se state sul c…. a tutti ci sarà un motivo…”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 2 Febbraio 2020 20:08 | Ultimo aggiornamento: 2 Febbraio 2020 20:08
Fiorentina, Federico Ceccherini attacca i tifosi della Juventus: "Se state sul c.... a tutti ci sarà un motivo..."

Juventus-Fiorentina, il secondo rigore ai bianconeri è stato assegnato per questo normale contrasto di gioco tra Ceccherini e Bentancur (fermo immagine Dazn dai social)

FIRENZE – Ancora polemiche dopo Juventus-Fiorentina. Questa volta sui social network che sono il moderno bar dello sport virtuale. Il difensore viola Federico Ceccherini ha risposto ad un tifoso della Juventus che lo accusava di piangere per la sconfitta odierna. Ceccherini, sfortunato protagonista dell’azione che ha portato al secondo rigore della Juventus, gli ha risposto scrivendo: “Se state sul c…. a tutti ci sarà un motivo…”. Poco dopo, ha cancellato il suo messaggio. 

Fiorentina, lo sfogo social di Ceccherini è arrivato dopo quello del patron Commisso. 

Questo sfogo di Ceccherini arriva poche ore dopo quello del suo patron Rocco Commisso. Il numero uno della Fiorentina ha accusato l’arbitro Pasqua di aver deciso la partita persa dalla sua squadra con due rigori assegnati alla Juventus. 

 Ecco la sua furia ai microfoni di Dazn subito dopo il lunch match di giornata: “Gli arbitri non possono decidere le partite, sono disgustato. Sono qui da 6 mesi e non critico mai gli arbitri, ma non possono decidere: la Juve non ha bisogno del loro aiuto per vincere, non si possono vedere queste cose, sono arrabbiatissimo, non ci voleva”.

“La Juve è già più brava di noi, lasciamola vincere sul campo. Con il Genoa non ci hanno dato rigore. Qui ci hanno dato due rigori: il primo forse c’era, il secondo non c’era mai, e da li i nostri ragazzi si sono demoralizzati. Non è giusto per i nostri tifosi che vengano trattati così. Sono tre partite che veniamo penalizzati.

Non possono decidere le partite. I ragazzi devono vincere in campo. La Juve con 350 milioni di stipendi non hanno bisogno di aiuti da parte degli arbitri, sono disgustato da quello che ho visto oggi, ma anche settimana passata col Genoa. Si deve aiutare il calcio nei modi giusti, in tutto il mondo non si può vedere la situazione di oggi”.