Fiorentina: classifica critica, mercato da fare. Un mese di fuoco

Pubblicato il 3 Gennaio 2012 12:31 | Ultimo aggiornamento: 3 Gennaio 2012 13:00

FIRENZE, 2 GEN – Il mercato da una parte, le esigenze di classifica (da migliorare) dall'altra. Sara' un mese di fuoco per la Fiorentina che domani, in concomitanza con l'apertura della sessione invernale del Calciomercato, ufficializzera' la cessione di Alberto Gilardino al Genoa per 8 milioni di euro: alle 12,30 e' prevista una conferenza stampa allo stadio Franchi del ds Pantaleo Corvino e del tecnico Delio Rossi.

Con la partenza dell'attaccante di Biella, dopo quelle di Mutu e Frey in estate e in vista di quella di Montolivo a giugno, la squadra viola perde un altro pezzo significativo dei tempi Champions. Ormai pero' la sua avventura, iniziata nel 2008 e contrassegnata da 59 reti, era ritenuta al capolinea sia dal giocatore, in scadenza nel 2013, sia dalla Fiorentina. Di qui il divorzio consensuale, con Gilardino che, prossimo ai 30 anni, ha sottoscritto l'ultimo importante contratto della carriera e la societa' dei Della Valle che ha deciso di assegnare a Jovetic il ruolo di uomo-simbolo del futuro e punta a ringiovanire la rosa e a limare monte ingaggi e disavanzo in bilancio. Per questo l'addio del centravanti non sara' l'unico: sulla lista dei partenti, oltre a Marchionni, Gulan, Felipe, Munari, anche Santiago Silva, rimasto in Uruguay in questi giorni adducendo un diplomatico attacco febbrile, destinato a rientrare al Velez per 2 milioni.

Secondo quanto riportato dai media argentini il presidente del Velez Miguel Calello ha confermato: ''Non ho problemi con Santiago e non mi oppongo ad un suo eventuale ritorno pero' ci sono molti aspetti da limare. Non e' tutto cosi' semplice. Se pero' lui ha voglia di tornare, credo che ci verra' incontro''. Nel frattempo la Fiorentina terra' gli occhi aperti a caccia di occasioni: sull'agenda sono segnati da tempo, per l'attacco, i nomi di Pinilla e Amauri; per il centrocampo, quelli degli argentini Yacob del Racing Avellaneda (il club appare intenzionato a metterlo sul mercato per 4-6 milioni) e Lucas Biglia dell'Anderlecht.

Oggi la Fiorentina ha intanto ripreso con una doppia sessione: lavoro differenziato per Behrami (lombalgia) e Babacar (fastidi muscolari), che comunque paiono recuperabili per la trasferta di Novara, in previsione della quale i viola disputeranno giovedi' alle 15 un'amichevole sul campo sintetico dell'Audace Legnaia.