Fiorentina, Commisso contro l’arbitro Guida: “Scandaloso quanto successo con la Lazio”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Ottobre 2019 12:01 | Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre 2019 12:01
Fiorentina, Commisso contro l'arbitro: "Scandaloso quanto successo con la Lazio"

Commisso in conferenza stampa (foto ANSA)

FIRENZE – “Ho provato sensazioni non belle. Quello che è successo ieri sera non mi è piaciuto. Ho visto proprio cose che non mi sono piaciute”. Sono le parole di Rocco Commisso, il presidente della Fiorentina che critica così l’arbitraggio di Marco Guida nel match perso dalla Viola contro la Lazio per 2-1.

Già nel post partita a lamentarsi dell’arbitro era stato l’allenatore dei toscani Vincenzo Montella, in particolare per l’episodio che ha portato al gol vittoria di Immobile: “Perché non andare a vedere un episodio (quello tra Sottil e Lukaku ndr) che dalla tv è netto, a tre minuti dalla fine? Tra fischiare e non fischiare c’è un mondo, non è la prima volta che ci capita quest’anno, è dura. Non va bene, perché si fa così? In un episodio decisivo è una cosa grave non andarlo a vedere. Quando non c’era la Var accettavo gli episodi, ora come fai. Sono passati 4’ per aspettare il consulto tra Var e arbitro, bastava andarlo a vedere e si sarebbe perso anche meno tempo. Abbiamo scommesso che avevo ragione io, adesso che Guida mi paghi il caffè che mi aveva promesso…”.

Questa mattina l’attacco di Commisso ai microfoni di Radio Anch’io Sport su Radio1 Rai: “Credo che quanto accaduto ieri sia un pochino scandaloso”. Poi il patron viola parla anche di Ribery, espulso a fine partita per aver spintonato il guardalinee ed ora rischia una lunga squalifica: “E’ stato un po’ nervoso e ha fatto uno sbaglio ma tutto è iniziato da un fallo che non è stato fischiato. C’è il Var perché non sono andati a vedere? Anche con il Napoli è andata così. Ribery rischia squalifica? Se verrà squalificato faremo qualcosa. Ci sono regole internazionali, i giocatori devono rispettarle ma anche gli arbitri devono essere all’altezza”.

Fonte: ADNKRONOS