Fiorentina-Fortis Juventus 8-0: doppiette per Gilardino, Natali e Seferovic

Pubblicato il 14 agosto 2010 21:38 | Ultimo aggiornamento: 14 agosto 2010 21:43

A Borgo San Lorenzo, la Fiorentina ha battuto 8-0 la formazione locale della Fortis Juventus, che milita in serie D, nell’ultima amichevole del ritiro viola in Mugello.

Fiorentina (4-2-3-1): Frey (1′ st Boruc); De Silvestri (1′ st Comotto), Natali (1′ st Gamberini), Kroldrup (1′ st Felipe), Gulan (1′ st Pasqual); Bolatti (1′ st Zanetti), Donadel (1′ st Montolivo); Agyei (1′ st Papa Waigo), Marchionni (1′ st D’Agostino), Matos (1′ st Di Tacchio); Gilardino (1′ st Seferovic). All: Mihajlovic.

Arbitro: Raspollini di Livorno.

Reti: nel pt 6′ Marchionni, 9′ e 17′ Natali, 23′ e 43′ (rig.) Gilardino; nel st 6′ Gamberini, 29′ e 39′ Seferovic.

La Fiorentina chiude il ritiro di San Piero a Sieve (Firenze) con l’ennesima vittoria del suo precampionato, la quinta in sei partite. Ancora una volta però l’avversario non è stato di quelli più probanti: la Fortis Juventus ci ha messo tutto il suo impegno, ma il divario tecnico e fisico con la Fiorentina si e’ dimostrato troppo grande per impensierire i viola.

Mihajlovic ha utilizzato questa amichevole soprattutto per testare un paio di soluzioni alternative nella posizione di trequartista nel suo classico 4-2-3-1: privo dei tre titolari nel ruolo, ovvero gli infortunati Jovetic e Ljajic e lo squalificato Mutu (oltre agli altri acciaccati Vargas, Santana e Babacar), il tecnico serbo, nel primo tempo, ha giocato la carta Marchionni, un inedito in quella posizione. E l’esterno non ha deluso le aspettative di Mihajlovic, destreggiandosi bene dietro a Gilardino e inaugurando anche la serie dei gol con una bella azione personale.

Nel secondo tempo invece Marchionni è stato sostituito da D’Agostino, già provato in quel ruolo (con esiti positivi) contro la Lucchese. Il tecnico serbo ha poi lasciato in panchina, nel primo tempo, titolari sicuri come Montolivo e Pasqual, lanciando giovani come Gulan, Agyei e il promettente Matos (autore di un’altra buona prestazione dopo la doppietta alla Lucchese).

La Fiorentina ha dilagato già nei primi minuti con Marchionni, Natali (inedita doppietta di testa per il difensore) e Gilardino. Prima dell’intervallo Gila ha segnato di nuovo su rigore, poi nella ripresa Mihajlovic ha cambiato tutti gli undici titolari, con i viola che hanno arrotondato il risultato grazie alla rete del rientrante Gamberini e alla doppietta del giovane Seferovic.