Fiorentina contatta Gattuso ma sull’ex Milan c’è anche il Napoli

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Dicembre 2019 18:46 | Ultimo aggiornamento: 8 Dicembre 2019 18:46
Fiorentina contatta Gattuso ma sull'ex Milan c'è anche il Napoli

La Fiorentina sta pensando a Rino Gattuso per il dopo Montella (foto Ansa)

FIRENZE – Gattuso è pronto a tornare in Serie A.Dopo alcuni mesi di pausa, Ringhio starebbe valutando la possibilità di ripartire da due piazze prestigiose come Firenze e Napoli. La Fiorentina sta valutando con attenzione la posizione di Montella dopo il ko con il Torino, che è arrivato dopo altre sconfitte piuttosto nette, lo stesso sta facendo il Napoli con Ancelotti visto che la squadra è fuori sia dalla lotta per lo scudetto che dalla zona Champions. Gattuso potrebbe essere l’allenatore giusto per entrambe le piazze. 

Le dichiarazioni di Vincenzo Montella a Sky Sport sono riportate da Il Corriere dello Sport:”Le voci su Gattuso? Fa parte del mio mestiere, sono abituato, ci sono stati allenatori esonerati con meno sconfitte e altri tenuti in sella con più sconfitte: è il calcio – il tecnico della Fiorentina a Sky -. C’è tanta rabbia, perchè la squadra nell’insieme ha giocato alla pari con il Torino. Non sono affatto contento del primo tempo, dove siamo stati contratti, poco incisivi e poco aggressivi. Dobbiamo capire perchè, visto che nella ripresa li abbiamo tenuti nella loro metà campo. Alla fine abbiamo riacceso la speranza con il gol di un difensore, ma davanti serve più concretezza.

Commisso? Non l’abbiamo visto, sicuramente tornerà con noi, immagino stia soffrendo, non è abituato a perdere nella vita. Fiducia dalla società? Io la sento, ma è un momento delicato e anche io devo fare di più. Ma gli obiettivi erano ben chiari, a loro mancava Belotti e c’era un nazionale come Zaza, il calcio è questo qua e serve pazienza. Accetto le critiche, ma bisogna avere pazienza di aspettare questi ragazzi.

Con il Lecce abbiamo creato dieci occasioni da gol, la squadra ha funzionato bene fino ad un certo punto, anche oggi ne abbiamo create 3 o 4 nitide, è così, un momento delicato dove neanche i ragazzi sono tranquilli. Voglio tirare fuori da loro il meglio per crescere. Chiesa? Lui deve giocare esterno, talvolta può accentrarsi, ma ha fatto una buona partita, soprattutto nella parte finale. Le voci su Gattuso? Fa parte del mio mestiere, sono abituato. Ho la forza per andare avanti, da parte mia c’è animo, fiducia e voglia di rivalsa”.

Di Gattuso, ha parlato anche Carlo Ancelotti a Sky Sport visto che l’ex tecnico del Milan sarebbe in trattativa anche con il Napoli: “Gattuso al Napoli al posto mio? Rino è un fratello. Ci parlo spesso ma non parliamo di questo argomento… Se fosse vero, non me la prenderei perché fa parte del gioco. Quando un allenatore è fuori, viene sempre accostato alle squadre che stanno attraversando un periodo difficile. Io posso dire solamente che non è vero quello che voi dite, lo spogliatoio del Napoli è unito, non è affatto una polveriera. Io mi sento dentro al progetto del Napoli. Ora più che mai.

E’ troppo facile quando le cose vanno bene, quando ci sono dei problemi vanno risolti. Nel primo tempo la squadra non mi è piaciuta, era lenta ed involuta. Ma è anche vero che sono molto contento della ripresa, sia per la reazione, sia per il gioco espresso. Il secondo tempo mi fa ben sperare in vista dell’ultimo turno di Champions League. Per noi è un crocevia fondamentale della stagione. Teniamo molto alla Champions League, dobbiamo passare il turno a tutti i costi”.