Fiorentina-Siena, formazioni Coppa Italia: Montella si gioca il derby con Ilicic

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 23 gennaio 2014 11:58 | Ultimo aggiornamento: 23 gennaio 2014 11:59
Fiorentina-Siena, formazioni Coppa Italia: Montella si gioca il derby con Ilicic (LaPresse)

Fiorentina-Siena, formazioni Coppa Italia: Montella si gioca il derby con Ilicic (LaPresse)

FIRENZE, STADIO ARTEMIO FRANCHI – Fiorentina-Siena, le probabili formazioni della partita valida per i quarti di finale di Coppa Italia (gara unica): Montella si gioca il derby con Ilicic. La vincente di questa partita affronterà l’Udinese in semifinale.

Fiorentina (4-3-2-1): Neto; Roncaglia, Compper, Rodriguez, Pasqual; Aquilani, Pizarro, Borja Valero; Joaquin, Matos; Ilicic. Allenatore Montella.
Siena (3-4-1-2): Farelli; Matheu, Giacomazzi, Dellafiore; Angelo, Pulzetti, Valiani, Feddal; Rosina, Giannetti; Paolucci. Allenatore Beretta.
Arbitro: Giacomelli di Trieste

Contro il Siena per continuare l’avventura in Coppa Italia e tener vivo uno degli obiettivi dichiarati della stagione: questo insegue Vincenzo Montella con la sua Fiorentina in un Franchi che s’annuncia al solito gremito. E dunque, nonostante l’indisponibilità perdurante di Gomez e Rossi e l’intenzione di non utilizzare   Matri reduce da un fastidio muscolare, assicura che schiererà quella che riterrà la migliore formazione.

”Ci giochiamo una semifinale a cui teniamo tutti molto, l’obiettivo è vincere e giocheremo come sempre per riuscirci – ha ribadito il tecnico viola – Però dovremo stare molto attenti, è una di quelle partite che nascondono molte insidie, il Siena è una squadra che potrebbe benissimo stare in A”.

A livello giovanile i Della Valle sono riusciti a vincere qualcosa dal loro avvento nel calcio, con la prima squadra invece la bacheca è vuota e ciò per Montella e i suoi costituisce un ulteriore stimolo: ”Ma i Della Valle, anche se non hanno ancora alzato un trofeo, hanno vinto comunque lo stesso, la Fiorentina è tornata in alto e ha riconquistato i suoi tifosi”. Nel derby di Coppa Montella qualcosa cambierà tra i titolari ma, come già in Europa League, non adotterà un massiccio turnover: in rampa di lancio Compper, Joaquin, Ilicic, mancheranno Ambrosini per squalifica e il neo acquisto Anderson atteso in queste ore, in avanti spazio ai giovani Matos e Rebic anche se il croato ha subito un colpo nell’allenamento di ieri. Mentre Matri non sarà rischiato:

”Non ho intenzione di schierarlo, spero di recuperarlo per domenica” ha spiegato Montella. L’infortunio di Tomovic, l’ennesimo in una stagione non certo fortunata per la Fiorentina da questo punto di vista, sta sollevando due aspetti: ”In difesa siamo un po’ contati, vediamo cosa offre il mercato – ha detto Montella – Mexes? E’ un giocatore che conosco, ha tanti pregi e qualche difetto, ma non mi risulta. Dainelli? Sta facendo meglio che in passato ma ancora non so nulla. Vedremo”.

L’altra questione riguarda i tanti episodi di gioco violento, spesso peraltro impuniti, che stanno colpendo i giocatori viola, come domenica a Catania: ”Se io o la società intendiamo farci sentire? Lunedì andrò a Milano all’incontro con gli arbitri, c’è ancora qualcosa in sospeso – ha sorriso il tecnico – E’ un periodo in cui stiamo tranquilli e non voglio dire nulla, solo che a volte anche quando voglio star zitto non ci riesco. L’importante è stare sempre nei limiti”.

Il Siena è l’unica squadra di B che è riuscita a qualificarsi per i quarti di finale. Con i viola “sarà una partita quasi proibitiva – ammette il tecnico Beretta – ma proprio per questo andiamo a giocarcela con grande serenità. Sappiamo che sarà difficile, noi ci metteremo il nostro coraggio e la nostra voglia.

La Fiorentina è una squadra con tantissima qualità, è quarta in A e punta al terzo posto. Per noi sarà una bella opportunità affrontarli, vogliamo onorare la competizione”.