Coppa Italia, Udinese-Fiorentina 2-1: Muriel ha deciso la partita

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 febbraio 2014 23:14 | Ultimo aggiornamento: 4 febbraio 2014 23:15
Udinese-Fiorentina, Coppa Italia (foto LaPresse)

Udinese-Fiorentina, Coppa Italia (foto LaPresse)

UDINE, STADIO FRIULI – Tra Udinese  e Fiorentina, il primo round della semifinale di Coppa Italia è dei friulani.

Sotto la pioggia battente del ‘Friuli’, al termine di un match combattuto, la squadra di Guidolin si impone sui viola (2-1) dopo il successo di San Siro contro il Milan nel turno precedente. E’ una rete di Muriel ad otto minuti dal termine a decidere la sfida, dopo il botta e risposta tra Di Natale e Vargas.

La squadra di Montella non brilla di concretezza ma i giochi sono apertisssimi. Martedì, il ritorno al ‘Franchi’ deciderà la finalista del torneo.

Guidolin conferma la fiducia tra i pali al giovane Scuffet, in attacco Nico Lopez affianca Di Natale con Muriel pronto a subentrare.

Montella risponde con il tridente Vargas-Joaquin-Matri. In difesa, c’è Diakité dal primo minuto mentre a centrocampo il tecnico viola opta per Borja Valero titolare e Cuadrado in panchina. Il primo squillo è dei viola, più propositivi nei primi minuti: Scuffet è subito chiamato ad intervenire sul tentativo di cross di Joaquin.

Poi è Mati Fernandez a cercare lo specchio, ma la sua conclusione si spegne a lato. Ancora il cileno si mette in evidenza sfondando in area e assistendo Vargas, il cui tiro esce di poco. L’Udinese guadagna metri ed affida la sua risposta a Pinzi, il cui destro secco trova l’opposizione di Neto.

Pereyra non ha buona mira sulla respinta del portiere. Poco dopo, i padroni di casa sbloccano il risultato: Widmer mette in mezzo un rasoterra sul quale Di Natale è il più lesto ad intervenire, a porta praticamente sguarnita: 1-0 al 36′. Lavoro per le moviole poco dopo:

la Fiorentina protesta per un braccio di Domizzi sul cross di Diakité. Ospiti pericolosi poi con un gran spunto di Matri, che sfrutta un’indecisione di Domizzi portandosi a tu per tu con Scuffet: il portiere bianconero si supera e salva l’Udinese. Ma per il pari non occorre attendere molto: un bolide di Vargas dai 20 metri vale l’1-1. Di Natale protesta per un presunto fallo subito da Rodriguez all’origine dell’azione, Russo è irremovibile. E’ il pari è il risultato con cui le squadre vanno negli spogliatoi.

L’Udinese rientra in campo senza Di Natale, lasciato negli spogliatoi da Guidolin per fare posto a Bruno Fernandes. La Fiorentina accelera subito a caccia del vantaggio: Joaquin, servito in area da Pizarro, si libera di Silva e scarica il destro ma trova la deviazione in angolo di Scuffet. Ancora lo spagnolo non riesce a finalizzare un buon suggerimento del connazionale Borja Valero.

Tra i viola resta attivissimo Matri che stoppa spalle alla porta e in girata sfiora il palo. Sarebbe stato un gol da urlo. Nelle file bianconere fa il suo ingresso Muriel, subito pericoloso con una conclusione con palla alta di poco sulla traversa. La mossa di Montella è l’inserimento di Cuadrado, pronto a sfruttare il buon momento in campo della squadra viola.

Ma è il colombiano dell’Udinese a trovare il jolly: Muriel riceve palla ai 20 metri, avanza e lascia partire un destro preciso dal limite: palla sul palo e poi in rete. E’ la rete che assegna il primo round a Guidolin.

Il tabellino di Udinese-Fiorentina 2-1, semifinale di andata di Coppa Italia.

UDINESE-FIORENTINA 2-1

Marcatori: 35′ Di Natale, 44′ Vargas, 37′ st Muriel.

Udinese: Scuffet; Bubnjic, Domizzi, Heurtaux; Widmer, Pinzi (32′ st Badu), Allan, Pereyra, Gabriel Silva; Di Natale (1′ st Fernandes), Nico Lopez (21′ st Muriel). A disposizione: Kelava, Basta, Douglas, Naldo, Jadson, Lazzari, Maicosuel, Yebda, Zielinski. All. Guidolin.

Fiorentina: Neto; G.Rodriguez, Diakite, Savic; Pasqual, Borja Valero (31′ st Anderson), Pizarro, Mati Fernandez, Vargas (43′ st Matos); Joaquin (25′ st Cuadrado); Matri. A disposizione: Rosati, Lupatelli, Compper, Roncaglia, Bakic, Ilicic, Wolski, Fazzi, All. Montella.

Arbitro: Russo.

Note. Ammoniti: Di Natale (U), Borja Valero, Vargas (F).