Perquisizione in sede dell’Udinese, la replica dei friulani: “Tutto in regola”

Pubblicato il 8 Giugno 2010 - 20:52 OLTRE 6 MESI FA

Udinese

Sono in tutto sette le fatture, per un totale di poco più di un milione di euro, sequestrate martedì 8 giugno dalla Guardia di Finanza nella sede dell’Udinese Calcio nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Milano. Lo rende noto la società friulana, in una nota sul proprio sito web, precisando di aver consegnato tutti i documenti richiesti dagli agenti.

Le operazioni, iniziate alle ore 9.30, sono terminate alle ore 11,00. In particolare, i documenti sono relativi a tre stagioni sportive, dal 2004/05 al 2006/07; tre di esse hanno un valore complessivo di 930 mila euro e la altre quattro una somma di 121 mila euro.

“La documentazione – precisa l’Udinese – è relativa a servizi dei quali la nostra società ha usufruito, regolarmente pagati, assolutamente regolari in tutte le relative modalità e formalità. L’Udinese Calcio ritiene di aver operato con correttezza e trasparenza e rimane a completa disposizione – conclude la nota – dell’Autorità competente”.