Flamengo vince Libertadores, scontri tra polizia e tifosi a Rio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Novembre 2019 23:39 | Ultimo aggiornamento: 24 Novembre 2019 23:10
Flamengo, scontri tifosi polizia a Rio dopo trionfo Libertadores

Il Flamengo festeggia il trionfo in Libertadores nelle vie di Rio de Janeiro (foto Ansa)

RIO DE JANEIRO (BRASILE) – Centinaia di migliaia di persone hanno atteso nelle strade di Rio, e in particolare nell’avenida Presidente Vargas, il passaggio del bus e del ‘trio eletrico’ (mezzo a bordo del quale c’erano dei musicisti) che ha trasportato i giocatori e lo staff tecnico del Flamengo reduci dalla conquista della Coppa Libertadores contro il River Plate.

I mezzi sui quali erano i giocatori hanno stentato a farsi largo fra una moltitudine di gente che ha formato un’autentica muraglia umana. Entusiasmo alle stelle, fra samba, pianti e salti di gioia e grida “Gabigol rimani!” indirizzate all’eroe della finale di Lima, in cui ha segnato le due reti del successo carioca.

Dopo tre e ore e mezzo, verso la fine della ‘sfilata’, alcune decine di appartenenti alla ‘torcida’ hanno tentato di forzare il blocco messo in atto dalle forze dell’ordine per contenere la folla, e ci sono stati scontri, con lancio di pietre e gas lacrimogeni fra gli agenti e i tifosi, in mezzo ai quali c’erano anche degli individui che, in mezzo al caos creatosi per il passaggio della squadra, ne avevano approfittato per impadronirsi di cellulari e portafogli vari. Il bilancio di questi incidenti non è ancora stato reso noto.
    (fonte ANSA).