Foggia-Nocerina

Pubblicato il 23 aprile 2011 12:16 | Ultimo aggiornamento: 5 ottobre 2012 18:25

FOGGIA- Foggia-Nocerina.

Dopo 30 giornate il Foggia si trova al 6° posto con 44 punti e a soli 3 punti dalla zona play off. Ha fin qui conquistato 12 vittorie, 11 pareggi e 7 sconfitte. La squadra di Zeman ha sempre affrontato le gare a viso aperto cercando di imporre il proprio gioco, per questo anche il ruolino di marcia tra gare interne ed esterne non è molto differente anche se, come logico che sia, in casa i dati sono migliori con 8 vittorie: Andria Bat (2-1), Ternana (4-0), Benevento (2-1), Cavese (2-1), Lanciano (5-2), Juve Stabia 84-1), Atl. Roma (3-1) e Pisa (3-1); 3 pareggi: Foligno (4-4), Viareggio (2-2) e Gela (2-2); 4 sconfitte: Lucchese (2-3), Siracusa (0-2, Cosenza (1-2) e Barletta (0-2). Il Foggia di questa stagione rispecchia perfettamente il “credo calcistico” di Zeman con un gioco prettamente offensivo che permette all´attacco di andare spesso in gol ma anche di lasciare spesso sguarnita la difesa. Infatti i satanelli hanno attualmente il miglior attacco del girone con 64 gol realizzati ma anche la peggior difesa con 52 gol incassati, in casa invece ne hanno realizzati 36 e subiti 25 risultando anche qui con il miglior attacco e la peggior difesa.
Il Foggia è la squadra che ha realizzato meno pareggi in campionato (4) e di fronte si troverà una Nocerina che è la squadra con più vittorie del girone (19) e anche fuori casa (8), secondo miglior attacco con 46 gol, proprio dietro al Foggia, e anche fuori casa con 21 gol. In difesa però mentre i pugliesi statisticamente sono i peggiori, la Nocerina può contare la miglior difesa del campionato, insieme al Taranto, con soli 26 gol subiti e la seconda miglior difesa nelle gare esterne con 13 gol incassati (primo il Taranto con 11). La squadra di Zeman, dei 64 gol realizzati ben 49 (77%) sono arrivati su azione di gioco, di cui 3 gol con tiri dalla distanza, mentre 15 (23%) sono stati realizzati su calci da fermo di cui 6 su rigore, 1 su punizione diretta, 5 su punizione con assist e 3 da calci d’angolo. Infine 8 gol sono stati realizzati con gioco aereo. Dei 52 gol subiti 39 (75%) sono arrivati da azione da gioco, di cui 3 con tiri dalla distanza, mentre 13 (25%) su calci piazzati di cui 5 su rigore (altri 2 sono stati parati), 2 da punizione diretta, 3 da punizione con assist e 3 da calci d’angolo. Per concludere 7 gol sono arrivati da gioco aereo. Capocannonieri dei satanelli, ma anche del girone, sono Marco Sau e Lorenzo Insigne con 19 reti a testa, segue Agodirin con 5 reti.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other