Formazioni derby, Juventus-Torino: Vucinic confermato in attacco

Pubblicato il 1 Dicembre 2012 11:15 | Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre 2012 11:15

Formazioni derby, Juventus-Torino: Vucinic confermato in attacco (LaPresse)

TORINO, JUVENTUS STADIUM – Le formazioni del derby Juventus-Torino, anticipo della quindicesima giornata del campionato italiano di calcio di Serie A.

Juventus (3-5-2): 1 Buffon, 15 Barzagli, 19 Bonucci, 3 Chiellini, 26 Lichtsteiner, 6 Pogba, 21 Pirlo, 8 Marchisio, 24 Giaccherini, 9 Vucinic, 12 Giovinco.

(30 Storari, 34 Rubinho, 2 Lucio, 11 De Ceglie, 39 Marrone, 33 Isla, 7 Pepe, 20 Padoin, 22 Asamoah, 32 Matri, 27 Quagliarella, 17 Bendtner). All. Alessio    Squalificati: nessuno.    Diffidati: Marchisio, Chiellini, Bonucci, Giovinco e Caceres.    Indisponibili: Vidal.

Torino (4-2-4): 1 Gillet, 36 Darmian, 25 Glik, 6 Ogbonna, 3 D’Ambrosio, 4 Basha, 14 Gazzi, 11 Cerci, 9 Bianchi, 69 Meggiorini, 7 Santana.

(23 Gomis, 2 Rodriguez, 5 Di Cesare, 31 Agostini, 17 Masiello, 33 Brighi, 20 Vives, 86 Birsa, 77 Verdi, 19 Stevanovic, 10 Sgrigna, 24 Sansone). All. Ventura

Squalificati: nessuno.    Diffidati: Bianchi, Gazzi, Meggiorini.    Indisponibili: Suciu, Bakic.    Arbitro: Rocchi di Firenze.    Quote Snai: 1,40; 4,50; 8,00.

La vittoria per 2-1 ottenuta dal Torino in casa della Juventus il 9 aprile 1995 e’ l’ultima ottenuta dai granata in assoluto, tra casa e trasferta nella storia del derby della Mole: nelle successive 12 sfide ufficiali, tutte di serie A, lo score e’ stato di 8 successi della Juventus e 4 pareggi.

L’ultimo gol ufficiale segnato in assoluto dal Torino contro la Juventus risale al 24 febbraio 2002 quando, in serie A, fu pareggio per 2-2 in casa granata.

L’autore del secondo gol del Torino fu Cauet all’80’: da allora sono trascorsi i restanti 10′ di quel match, piu’ le intere 6 successive partite di serie A (doppia vittoria bianconera nel 2002/03: 4-0 esterno e 2-0 in casa; nel 2007/08 vittoria esterna juventina per 1-0 e pareggio 0-0 in casa; doppia affermazione bianconera per 1-0 nel 2008/09, prima in casa poi in trasferta), per un totale di 550′ di digiuno assoluto granata.

 La Juventus ha segnato i suoi 29 gol dopo 14 turni della serie A 2012/13 con ben 12 giocatori diversi: Asamoah, Caceres, Giaccherini, Giovinco, Lichtsteiner, Marchisio, Matri, Pirlo, Pogba, Quagliarella, Vidal e Vucinic. In questa particolare graduatoria segue il Torino con 11 calciatori diversi andati in gol, come anche Fiorentina e Parma: Basha, Bianchi, Birsa, Brighi, Cerci, D’Ambrosio, Gazzi, Glik, Sansone, Sgrigna e Stevanovic i granata finora andati a segno.

La Juventus e’ una delle due squadre dell’attuale campionato, assieme al Pescara, ad aver finora segnato il maggior numero di gol con giocatori subentrati a gara in corso: sono 5 i centri dei panchinari di entrambi i club. I 5 gol di subentranti bianconeri sono stati realizzati da Asamoah, Caceres, Giovinco, Pogba e Vucinic (1 a testa).

Il Torino segue in questa particolare graduatoria con 4 panchinari andati in rete, stessa cifra di Fiorentina, Parma e Roma.    Il Torino ha vinto solo una delle ultime 9 partite ufficiali disputate in assoluto: e’ accaduto lo scorso 11 novembre quando, in serie A, supero’ in casa il Bologna per 1-0. Nelle altre 8 partite considerate lo score granata e’ stato di 4 pareggi e 4 sconfitte.

”Incontriamo la squadra in assoluto piu’ forte, ma se non avessi la speranza di fare risultato non avrebbe senso partecipare. Andiamo ad affrontare la Juve con l’umilta’, la speranza e la convinzione di poterlo fare. Mi aspetto qualcosa di speciale da tutta la squadra”. Giampiero Ventura carica cosi’ il Toro alla vigilia del derby che torna dopo tre anni e mezzo.

”E’ una partita che mi incuriosisce molto per vedere chi siamo sul piano della maturita’ – aggiunge il tecnico granata -, metteremo sul campo il lavoro fatto in un anno e mezzo a che punte dobbiamo metterlo domani sul campo e vedere chi siamo”.

Sulla designazione dell’arbitro Rocchi, lo stesso del derby 2007 deciso da un gol contestato di Trezeguet, Ventura smorza i toni: ”Nessuna polemica sugli arbitri, ho apprezzato molto le parole di Buffon e Marotta dopo il Milan.

Dal nostro punto di vista pero’ ho visto sei-sette episodi consecutivi che sono stato determinanti, l’ultimo in coppa Italia mercoledi’, ma finisce li’. Per Rocchi non sara’ una partita difficilissima, entrambe le squadre provano a giocare a calcio, gli faccio in bocca al lupo, ma non ne ha bisogno”.