Serie B: Verona inarrestabile, passo falso Livorno, bene lo Spezia

Pubblicato il 8 Dicembre 2012 17:55 | Ultimo aggiornamento: 8 Dicembre 2012 17:59

Serie B, diciottesima giornata

ROMA – Tutto sulla diciottesima giornata del campionato italiano di calcio di Serie B.

Torna al successo il Verona che batte l’Ascoli al Bentegodi. Veneti in rete dopo soli 21 secondi grazie ad un sinistro di Hallfredsson dal limite. L’Ascoli paga il gol subito a freddo e all’8 il Verona raddoppia con un colpo di testa di Gomez. L’argentino centra anche un palo, poi ad inizio ripresa e’ il giovane Albertazzi a siglare un tris con una deviazione sottoporta. Il gol di Zaza a meta’ frazione rende meno amara la sconfitta dei marchigiani.

Si ferma dopo cinque successi consecutivi la striscia vincente della vice-capolista Livorno che esce dal Menti di Vicenza con un prezioso 3-3, dopo essersi trovata sotto 1-3 al quarto d’ora della ripresa.

Toscani subito in vantaggio al 14′ con Belinghieri sugli sviluppi di un calcio d’angolo e poi incapaci di sfruttare alcune palle gol per il raddoppio. Reazione dei veneti che nell’arco di 9′, dal 25′ al 34′, ribaltano la situazione, in entrambe le occasioni con il centrocampista Castiglia, sempre servito da Giacomelli.    

Nella ripresa il Livorno sfiora il pareggio, ma e’ il Vicenza a trovare al 9′ il 3-1 con Di Matteo, autore di un fuga di 40 metri con rasoterra vincente. Ma il Livorno non si arrende: al 17′ doppietta personale di Belinghieri e al 29′ pareggio di Paulinho, su svarione della difesa di casa. Nel finale clamoroso rigore negato al biancorosso Giacomelli dall’incerto arbitro Palazzino, uscito scortato a fine gara.

Lo Spezia riprende la marcia per un piazzamento playoff ritrovando la vittoria dopo un mese. I liguri battono il Bari 3-2 al ‘Picco’ ringraziando la doppietta del solito Sansovini, sempre più capocannoniere del campionato. Il vantaggio dei padroni di casa, al 40′, lo firma Di Gennaro di testa.

Nella ripresa Sansovini trova il raddoppio su contropiede, ma i ‘Galletti’ di Torrente dimezzano lo svantaggio con la rete di Ceppitelli, in mischia, due minuti dopo. Ancora Sansovini firma con un colpo di testa, su cross di Sammarco, il terzo gol per la squadra di Serena (27′). Caputo tiene in vita il Bari con il suo nono centro stagionale al 34′. Il risultato non cambia più e i pugliesi interrompono la striscia positiva.

Torna alla vittoria dopo 9 turni la Ternana che batte sul suo terreno la Juve Stabia. In vantaggio la squadra di casa dopo 4 minuti con un tiro dalla disranza di Alfageme.

Raddoppio al 14’della ripresa con un diagonale di Vitale dalla sinistra. Al 17’st espulso Botta per la Ternana. In rete la Juve Stabia al 31′ e al 33′ st con Caserta e Scognamiglio sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il definitivo 3 a 1 al 37′ con il nuovo entrato Ragusa.

Formazioni, tabellini e classifica. 

BRESCIA-REGGINA 2-2 Corvia 23′ e 30′ (B), Comi 45′ (R), Barillà 83′ (R)

Brescia (4-3-2-1): Arcari; Zambelli, Stovini, Salamon, Daprelà; Lasik, Budel, Bouy; Scaglia, Saba; Corvia. All.: Calori.
Reggina (3-4-1-2): Baiocco; Freddi, Ely, Lucioni; Melara, Armellino, Hetemaj, Rizzato; Sarno; Comi, Ceravolo. All.: Dionigi.

CESENA-EMPOLI 0-0

Cesena (3-5-2): Belardi; Brandao, Comotto, Caldirola; Gessa, Meza Colli, Iori, Djokovic, Ceccarelli; Succi, Defrel. All.: Bisoli.
Empoli (4-3-1-2): Bassi; Laurini, Pratali, Regini, Hysaj; Moro, Valdifiori, Croce; Saponara; Tavano, Maccarone. All.: Sarri.

CROTONE-VIRTUS LANCIANO 0-0

Crotone (4-3-3): Caglioni; Matute, Vinetot, Abruzzese, Mazzotta; Eramo, Maiello, Galardo; Gabionetta, Calil, De Giorgio. All.: Drago.
Virtus Lanciano (4-3-3): Leali; Almici, Aquilanti, Amenta, Mammarella; Di Cecco, Paghera, Volpe; Falcinelli, Fofana, Falcone. All.: Gautieri.

GROSSETO-PRO VERCELLI 3-0 Lupoli 4′ (G), Jadid 25′ (G), Sforzini 40′ (G)

Grosseto (4-3-1-2): Lanni; Donati, Rigione, Iorio, Antonazzo; Obodo, Ronaldo, Crimi; Jadid; Sforzini, Lupoli. All.: Magrini-Consonni.
Pro Vercelli (4-3-1-2): Valentini; Cancellotti, Cosenza, Ranellucci, Sini; Espinal, Rosso, Scavone; Fabiano; Di Piazza, Tiribocchi. All.: Camolese.

NOVARA-PADOVA 3-1 Gonzalez 11′ e 35′  (N), Lepiller 37′ (N), Ze Eduardo 39′ (P)

Novara (4-3-1-2): Bardi; Del Prete, Perticone, Ludi, Alhassan; Marianini, Buzzegoli, Pesce; Lazzari; Mehmeti, Gonzalez. All.: Aglietti.
Padova (3-4-3): Anania; Cionek, Feltscher, Trevisan; Legati, Nwankwo, Zé Eduardo, Renzetti; Raimondi, Cutolo, Farias. All.: Pea.

SPEZIA-BARI 3-2 Di Gennaro 40′ (S), Sansovini 56′ e 78′ (S), Ceppitelli 61′ (B), Caputo 83′ (B).

Spezia (4-3-1-2): Iacobucci; Madonna, Pasini, Schiavi, Garofalo; Bovo, Sammarco, Crisetig; Di Gennaro; Sansovini, Antenucci. All.: Serena.
Bari (4-3-3): Lamanna; Ristovski, Borghese, Dos Santos, Polenta; Sciaudone, Romizi, Bellomo; Galano, Caputo, Fedato. All.: Torrente.

TERNANA-JUVE STABIA 3-2 Alfageme 4′ (T), Vitale 60′ (T), Caserta 75′ (J), Scognamiglio 77′ (J) e Ragusa 90′ (T).

Ternana (3-5-2): Brignoli; Ferraro, Brosco, Ciofani; Dianda, Carcuro, Botta, Miglietta, Vitale; Alfageme,  Maniero. All.: Toscano.
Juve Stabia (4-3-3): Seculin; Baldanzeddu, Figliomeni, Scognamiglio, Dicuonzo; Caserta, Mezavilla, Genevier; Acosty, Danilevicius, Cellini. All.: Braglia.

VERONA-ASCOLI 3-1 Halfredsson 3′ (V), Gomez 21′ (V), Albertazzi 55′ (V), Zaza 78′ (A)

Verona (4-3-3): Rafael; Abbate, Moras, Ceccarelli, Albertazzi; Cacciatore, Bacinovic, Hallfredsson; Gomez, Cacia, Rivas. All.: Mandorlini.
Ascoli (3-5-2): Guarna; Ricci, Peccarisi, Faisca; Conocchioli, Di Donato, Loviso, Fossati, Pasqualini; Zaza, Soncin. All.: Silva.

VICENZA-LIVORNO 3-3 Belingheri 29′ e 63′ (L), Castiglia 39′ (V), Di Matteo 67′ (V) e Paulinho 89′ (L)

Vicenza (4-3-3): Pinsoglio; Brighenti, Camisa, Pisano, Di Matteo; Padalino, Castiglia, Giandonato; Semioli, Plasmati, Giacomelli. All.: Breda.
Livorno (3-4-1-2): Fiorillo; Bernardini, Emerson, Lambrughi; Salviato, Luci, Gentsoglou, Gemiti; Belingheri; Siligardi, Paulinho. All.: Nicola.