Formazioni, Parma-Genoa: Borriello e Bertolacci giocheranno il lunch match

Pubblicato il 10 Febbraio 2013 4:43 | Ultimo aggiornamento: 9 Febbraio 2013 21:49
Formazioni, Parma-Genoa: Borriello e Bertolacci giocheranno il lunch match

Bertolacci e Borriello (LaPresse)

PARMA, STADIO ENNIO TARDINI – Le formazioni di Parma-Genoa, lunch match della ventiquattresima giornata del campionato italiano di calcio di Serie A.

Parma (4-3-3): Pavarini; Benalouane, Paletta, Lucarelli, Gobbi; Ninis, Valdes, Parolo; Biabiany, Belfodil, Sansone.
A disp.: Anacoura, Bajza, Coda, Mesbah, MacEachen, Ampuero, Morrone, Mariga, Palladino, Strasser, Boniperti, Amauri. All.: Donadoni.
Squalificati: Rosi (1), Marchionni (1)
Indisponibili: Galloppa, Santacroce, Mirante

Genoa (3-5-1-1): Frey; Granqvist, Portanova, Manfredini; Ferronetti, Kucka, Matuzalem, Rigoni M., Antonelli; Bertolacci, Borriello.
A disp.: Tzorvas, Cassani, Bovo, Pisano, Moretti, Stillo, Olivera, Vargas, Toszer, Immobile. All.: Ballardini
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Jankovic, Floro Flores, Donnarumma, Jorquera, Nadarevic, Rossi

Curiosità su Parma-Genoa. 

Genoa vincente a Parma solo una volta in 19 precedenti ufficiali: 3-2 in A il 18 aprile 2010; nel restante bilancio 10 vittorie emiliane ed 8 pareggi. Sfida tra doppi ex in panchina in Parma-Genoa, lunch-match della domenica: Donadoni ha guidato il Genoa da luglio a settembre 2003, con 1 vittoria, 1 pareggio e 4 sconfitte su 6 panchine, Ballardini, alla prima da ex a Parma, ha allenato nel settore giovanile crociato dal 2002/03 al 2003/04.

Amauri ha in Sebastien Frey uno dei quattro portieri contro cui ha finora segnato il maggior numero di gol ufficiali in carriera professionistica con club italiani: 4 sugli 87 totali, stessa cifra realizzata contro Abbiati, Coppola e Doni. Il Genoa e’ invece la seconda squadra piu’ perforata, con 5 palloni, alla pari della Reggina. In testa con 6 reti subite da Amauri e’ la Sampdoria.    Il Genoa e’ una delle tre squadre della serie A 2012/13 ad aver subito il maggior numero di gol nei finali di gara: dal 76′ al 90′, recuperi inclusi, sono 14 le reti al passivo, stessa cifra di Cagliari e Palermo.