Formula 1/ Massa sta meglio ma sarà fuori a lungo. In pista si rivedono McLaren e Ferrari: Hamilton primo e Raikkonen secondo. Per sostituire il pilota brasiliano suggestione Michael Schumacher

Pubblicato il 26 Luglio 2009 16:15 | Ultimo aggiornamento: 26 Luglio 2009 16:15

Felipe Massa sta meglio. La tac effettuata in mattinata, infatti, ha dato esiti rassicuranti, escludendo possibili danni cerebrali.

Peter Bazso, direttore della clinica dove è ricoverato il pilota brasiliano, ha poi detto che Massa, che al momento è in coma farmacologico, è stato svegliato per qualche minuto per consentirgli di comunicare con i familiari.

Il medico si è mostrato cautamente ottimista ma non ha ancora sciolto la prognosi: «Nelle prossime 48 ore procederemo così, tentando qualche risveglio». Ma non è ancora possibile affermare con certezza che il pilota sia fuori pericolo.

In pista, invece, si rivedono McLaren e Ferrari. Il Gran Premio di Ungheria è andato al campione del mondo in carica Lewis Hamilton seguito dal finlandese Kimi Raikkonen con l’unica “Rossa” in gara.  Terzo l’australiano Max Webber su Red Bull che accorcia nei confronti del leader del mondiale Jenson Button, oggi solo settimo.Per Hamilton si tratta del primo successo stagionale.

Nonostante il secondo posto di Raikkonen, però, in casa Ferrari tiene banco la vicenda Massa. Anche se il pilota sta meglio, è praticamente impossibile un rientro in tempi brevi. A rischio tutta la stagione.

A Maranello, quindi, è caccia al sostituto. Possibile il ricorso a un collaudatore o a qualche giovane pilota italiano. Ma la voce che serpeggia negli ambienti di Maranello nelle ultime ore sarebbe quella del grande ritorno, seppure pro tempore, di Michael Schumacher.

Il tedesco tace. Il suo manager, per ora, smentisce seccamente. Certo, se arrivasse l’offerta giusta…