Francesco Totti finisce sul Guardian per gli affitti stellari sugli alloggi popolari

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Giugno 2015 13:48 | Ultimo aggiornamento: 19 Giugno 2015 13:50
Francesco Totti finisce sul Guardian per gli affitti stellari sugli alloggi popolari

Francesco Totti finisce sul Guardian per gli affitti stellari sugli alloggi popolari

ROMA – Il capitano e bandiera della Roma Francesco Totti è finito sulla pagina di The Guardian, autorevole quotidiano britannico, ma non per le sue gesta sportive (l’ultima volta il pallonetto con cui impallinò il portiere del Manchester City). Stavolta, sulla scorta del libro I re di Roma di Lirio Abbate e Marco Lillo, Totti figura come proprietario della società che affittò un residence che il Comune di Roma ha destinato all’edilizia popolare. Siamo dalle parti degli affari illeciti dell’amministrazione capitolina, Mafia Capitale (Carminati è descritto come “neo-fascist gunman) ecc…

In particolare ci si riferisce alla mediazione dell’ex capo-gabinetto di Walter Veltroni, Luca Odevaine, colui che si occupava materialmente della gestione degli alloggi destinati agli immigrati. I 35 appartamenti furono affittati a 19 euro al metro quadro, quando il prezzo di mercato era 10. Il Guardian deve precisare che contro Totti non c’è alcuna accusa né inchieste in corso. Però ricorda il necrologio che Totti e Ilary fecero pubblicare sull’Unità il giorno dopo la morte di Odevaine padre.