La Francia lo esclude, Benzema: “Fatemi giocare con Algeria”. Anche gli africani gli dicono no

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 18 Novembre 2019 18:44 | Ultimo aggiornamento: 18 Novembre 2019 18:44
Francia esclude Benzema: Fatemi giocare Algeria. Arriva secco no

Benzema con la maglia della Francia (foto Ansa)

PARIGI (FRANCIA) – E’ rottura totale tra la Nazionale Francese e Karim Benzema. L’attaccante del Real Madrid ha detto di non volersi ritirare dalla carriera internazionale ma finché La Graet sarà il presidente federale e finché Deschamps sarà l’allenatore della Francia, Benzema non verrà più preso in considerazione. Lo ha ufficializzato lo stesso numero uno del calcio francese dicendo che: “Benzema è un grande campione ma la sua avventura in Nazionale è finita”. 

Pronta la replica stizzita dell’attaccante del Real Madrid sui social network: “La mia carriera internazionale non è finita. Lo decido io quando finisce, non gli altri. Se la Francia mi ha chiuso la porta, mi permettesse almeno di giocare con l’Algeria visto che i miei genitori sono algerini”. 

Questa apertura di Benzema ai campioni d’Africa in carica non è stata accolta con entusiasmo dal ct dell’Algeria Djamel Belma. Il tecnico ha rilasciato le seguenti dichiarazioni a   Dzfoot: “Benzema? Ho giocatori come Bounedjah, Slimani, Delort e Soudani. Sono felicissimo degli attaccanti di cui dispongo, non mi servono altri calciatori in questa zona del campo”. 

Benzema escluso dalla Francia dopo il caso Valbuena.

Nel novembre 2015 viene indagato nell’ambito di un’inchiesta giudiziaria nata dalla denuncia di Mathieu Valbuena, che nel giugno 2015 aveva dichiarato di aver ricevuto una telefonata anonima in cui gli veniva richiesto di pagare la somma di 150 mila euro, affinché non venisse diffuso un filmato nel quale intratteneva rapporti intimi.  Il 5 novembre del 2015, dopo un fermo di 24 ore nei locali della polizia giudiziaria di Versailles, Benzema avrebbe confessato di aver ricattato il suo compagno di squadra Valbuena.

La notizia tuttavia viene smentita dal legale del calciatore.  Il 10 novembre 2015 l’emittente radiofonica Europe 1 ha reso noto il contenuto di un’intercettazione telefonica del 6 ottobre in cui Benzema, parlando con un suo amico di infanzia, avrebbe dichiarato di aver avuto un ruolo attivo nella vicenda. 

Il 10 dicembre seguente, in seguito a questa vicenda, viene escluso a tempo indeterminato dalla nazionale francese,  e il 13 aprile 2016 lui stesso dichiara alla stampa che non sarebbe stato convocato per gli Europei.  

Nel 2017 la Corte di Cassazione francese invalida l’inchiesta nei suoi confronti, facendolo uscire dal caso. Nonostante questo, Benzema non è stato convocato per il Mondiale poi vinto dalla Francia in Russia in finale contro la Croazia (fonte Wikipedia).