Francia, giocatori contro tassa 75%. Ligue 1 a rischio sciopero

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Ottobre 2013 15:01 | Ultimo aggiornamento: 23 Ottobre 2013 15:02
Zlatan Ibrahimovic psg

Il Psg esulta (LaPresse)

PARIGI (FRANCIA) – La Federcalcio francese ha annunciato che il presidente della Repubblica, Francois Hollande, “incontrerà, la settimana prossima, i dirigenti del calcio professionistico francese, su richiesta del presidente della Federazione, Noel Le Graet”, afferma la FFF in un comunicato.

Obiettivo è “analizzare la situazione economica del settore e uno scambio di vedute sulle piste prioritarie per l’avvenire del calcio francese”. Nei giorni scorsi, è riemersa la tensione tra il mondo del calcio francese e il governo di Parigi per la tassa al 75% sugli alti redditi, fortemente voluta da Hollande.

Riunita in comitato esecutivo, l’Unione dei club professionistici (UCPF) ha deciso all’unanimità di manifestare la sua ferma opposizione a questo nuovo provvedimento fiscale, che dovrebbe entrare in vigore per due anni, nel 2014 e nel 2015, e che viene discusso all’Assemblea Nazionale.

Secondo il sito internet del Journal du Dimanche (JDD), questa opposizione potrebbe spingersi fino allo sciopero, con il boicottaggio della 11/a giornata di Ligue 1 e della 12/ giornata di Ligue 2, nel fine settimana del 26 ottobre.