Francia, Hollande tassa al 75% i super-ricchi. Calciatori pronti allo sciopero

di redazione Bltiz
Pubblicato il 17 Ottobre 2013 - 07:52 OLTRE 6 MESI FA
Francia, Hollande tassa 75% i super ricchi. Calciatori pronti allo sciopero

Francia, Hollande tassa 75% i super ricchi. Calciatori pronti allo sciopero

PARIGI – Ancora tensione tra il mondo del calcio francese e il governo di Parigi per la tassa al 75% sui super-ricchi, fortemente voluta dal presidente Francois Hollande. La Lega Calcio si è detta pronta allo sciopero.

Riunita in comitato esecutivo, l’Unione dei club professionistici (UCPF) ha deciso all’unanimità di manifestare la sua ferma opposizione a questo nuovo provvedimento fiscale, che dovrebbe entrare in vigore per due anni, nel 2014 e nel 2015, e che verrà discusso a partire dalla prossima settimana all’Assemblea Nazionale.

Secondo il sito internet del Journal du Dimanche (JDD), questa opposizione potrebbe spingersi fino allo sciopero, con il boicottaggio della 11/a giornata di Ligue 1 e della 12/ giornata di Ligue 2, nel fine settimana del 26 ottobre.

L’imposta del 75% sui redditi superiori al milione di euro è uno dei capisaldi del programma del presidente Hollande e ha già innescato una serie di forti polemiche, su tutte quella dall’attore Gerard Depardieu che, per protesta, ha preso la cittadinanza russa.

Almeno 12 calciatori del team di Paris guadagnano più di un milione di euro l’anno, secondo la rivista France Football. Tra questi l’attaccante svedese Zlatan Ibrahimovic, 15 milioni di euro all’anno, e l’allenatore Carlo Ancelotti, a 12 milioni di euro