Francia-Romania, biscotto è stato: Italia eliminata dall’Europeo Under 21

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 24 giugno 2019 22:49 | Ultimo aggiornamento: 24 giugno 2019 22:53
Francia-Romania, biscotto è stato: Italia eliminata dall'Europeo Under 21

Francia-Romania, biscotto è stato: Italia eliminata dall’Europeo Under 21 (foto Ansa)

ROMA – Francia-Romania come Svezia-Danimarca del 2004. Ancora una volta la Nazionale Italiana è stata eliminata dal campionato Europeo, anche se ora parliamo di Under 21, per un “biscotto“.

A Francia e Romania bastava un pareggio, con qualsiasi risultato, per accedere a braccetto alle semifinali di Euro 2019 e ai prossimi Giochi Olimpici e pareggio è stato.  Uno zero a zero tanto scontato quanto sfacciato con appena un tiro nello specchio della porta da parte della Francia.

Avete capito bene, un tiro nello specchio della porta. Dato piuttosto singolare per due squadre che erano già a sei punti e che nei primi due match della competizione avevano espresso un gioco spumeggiante. 

5 x 1000

La Romania addirittura viaggiava ad una media di quattro gol a partita, arrivava al match contro la Francia forte del 4-1 contro la Croazia e del 4-2 rifilato all’Inghilterra. Oggi la macchina da gol rumena non è stata in grado di scagliare una, dico una, conclusione nello specchio della porta avversaria. 

Anche la Francia, nemmeno ci ha provato. La partita si è risolta in un noioso possesso palla a centrocampo. Insomma, il più classico dei biscotti per mandare a casa gli azzurri. 

L’Italia ha vinto 3-1 contro la Spagna e 3-1 contro il Belgio, agli azzurrini è stato fatale lo scivolone di Bologna contro la Polonia.

Una gara stregata che gli ospiti hanno vinto con un unico tiro in porta, trasformato in gol da un errore del portiere Meret, e con parate prodigiose del loro estremo difensore. All’Italia sarebbe bastato un pareggio ma il bolide dalla distanza di Lorenzo Pellegrini ha concluso la sua corsa sulla traversa. 

Siamo già ai titoli di coda, alle recriminazioni, perché Francia e Romania non se la sono giocata. Hanno osservato un turno di riposo e si sono qualificate entrambe alle semifinali del campionato europeo under 21. Le due Nazionali hanno festeggiato anche l’accesso ai Giochi Olimpici. Alla faccia degli azzurrini e della lealtà sportiva. Non fateci più la morale.