Frosinone-Inter 1-3, nerazzurri consolidano 3° posto a +5 sul Milan

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 14 aprile 2019 21:57 | Ultimo aggiornamento: 14 aprile 2019 22:32
Frosinone-Inter 1-3, nerazzurri consolidano 3° posto a +5 sul Milan

Frosinone-Inter 1-3, nerazzurri consolidano 3° posto a +5 sul Milan. Foto ANSA/FEDERICO PROIETTI

FROSINONE – Posticipo del campionato italiano di calcio di Serie A, Frosinone-Inter 1-3, gol: Radja Nainggolan su cross di Danilo D’Ambrosio al 19′, Ivan Perisic su calcio di rigore al 37′, Cassata su assist di Daniel Ciofani al 61′ e Vecino al 93′.

Inter, vittoria da Champions a Frosinone.  Nerazzurri volano a più cinque sul Milan. 

L’Inter ha vinto 3-1 a Frosinone e ha consolidato il terzo posto in classifica portandosi a più cinque sul Milan quarto e a più sei sulla Roma quinta. Non solo, l’Inter vanta il vantaggio negli scontri diretti con il Milan e nel prossimo turno di campionato deve giocare proprio contro la Roma dopo il 2-2 della gara di andata allo Stadio Olimpico. A Frosinone, l’Inter ha piazzato un allungo decisivo già nel primo tempo, chiuso sul punteggio di 2-0. Prima Nainggolan di testa, poi Perisic su un rigore gentilmente concesso da Icardi a dimostrazione di come tra i due sia scoppiata la pace. Nella ripresa, il Frosinone ha provato a rientrare in partita con Cassata ma si è sbilanciato troppo e l’Inter lo ha punito con il terzo gol realizzato da Vecino. Con questa sconfitta, il Frosinone è virtualmente condannato alla retrocessione in Serie B, solamente la matematica lo tiene ancora in gioco. 

Frosinone-Inter 1-3, la cronaca della partita.

Spalletti si presenta a Frosinone con Mauro Icardi come unica punta e con Radja Nainggolan nel ruolo di trequartista incursore, posizione dove ha fatto molto bene ai tempi della Roma. Al 1′, Icardi non ha sfruttato a dovere un errore in disimpegno di Sportiello. L’attaccante argentino ha provato a battere il portiere del Frosinone con un pallonetto che non lo ha impensierito. Al 5′, Ciofani ha cercato il gol con un sinistro dalla distanza ma la sua conclusione centrale è stata bloccata senza alcun problema da Samir Handanovic.

Al 12′, Asamoah ha cercato il gol con un gran sinistro dalla lunga distanza ma la sua conclusione ha colpito Icardi ed è terminata sul fondo. Al 19′, l’Inter è passato in vantaggio con Radja Nainggolan. Il centrocampista belga ha segnato di testa dopo aver raccolto un cross dalla destra di Danilo D’Ambrosio.

Al 25′, il Frosinone ha sfiorato il pareggio con Luca Paganini. Il centrocampista ha colpito il pallone con la testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo in favore del Frosinone ma non ha trovato lo specchio della porta difesa da Samir Handanovic. Al 30′, Icardi ha calciato con il destro da fuori area di rigore ma non ha trovato la porta del Frosinone. Al 35′, l’arbitro ha assegnato un calcio di rigore all’Inter per un fallo netto di Chibsah su Skriniar. Il calciatore del Frosinone è stato ammonito. Dagli undici metri non ha sbagliato Ivan Perisic, Inter 2 Frosinone 0 al 37′. Il primo tempo è terminato con l’Inter sopra di due gol a Frosinone, reti realizzate da Nainggolan e Perisic. 

Al 49′, Beghetto cerca il gol direttamente su calcio di punizione ma Samir Handanovic è bravo a bloccare la sfera con sicurezza. Ottima partita del portiere sloveno dell’Inter. Al 61′, il Frosinone ha accorciato le distanze con Cassata. Il calciatore del Frosinone ha segnato su assist di Ciofani dopo una palla persa banalmente da Borja Valero. All’82’, Skriniar ha la palla per chiudere la partita ma il difensore centrale dell’Inter spara alle stelle da due passi sugli sviluppi di un calcio d’angolo in favore dei nerazzurri. Con tutto il Frosinone sbilanciato in avanti, l’Inter ha segnato il gol del definitivo 3-1 con Vecino in contropiede. Successo prezioso in chiave Champions per i nerazzurri che così consolidano il loro terzo posto in classifica. 

Frosinone-Inter, le formazioni ufficiali della partita.
FROSINONE (3-5-2): Sportiello; Goldaniga, Ariaudo, Capuano; Paganini, Chibsah, Cassata, Valzania, Beghetto; Ciofani, Pinamonti. All. Baroni.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Vecino, Borja Valero; Politano, Nainggolan, Perisic; Icardi. All. Spalletti.