Frosinone-Palermo: promozione in A confermata per i laziali, solo 2 turni porte chiuse per i palloni in campo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 giugno 2018 10:49 | Ultimo aggiornamento: 20 giugno 2018 10:49
Frosinone-Palermo: promozione in A confermata per i laziali, solo 2 turni porte chiuse per i palloni in campo

Frosinone-Palermo: promozione in A confermata per i laziali, solo 2 turni porte chiuse per i palloni in campo

ROMA – Due turni a porte chiuse per lo stadio del Frosinone da scontare nella prossima stagione, ma niente 0-3 come invece richiesto dal Palermo. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] E’ questa – apprende l’Ansa – la sentenza del giudice sportivo di serie B per il finale di partita concitato (palloni sul terreno di gioco e invasione di campo) nella sfida decisiva per la serie A.

“Del comportamento violento ed ingiurioso dei propri sostenitori e del comportamento sleale e antisportivo commesso dai raccattapalle la Società Frosinone è oggettivamente responsabile”, aggiunge il giudice sportivo che ha quindi deliberato di sanzionarla con l’ammenda di 25mila euro. Il giocatore Raffaele Maiello è stato inoltre sanzionato con una ammenda di 10mila euro “per avere, verso la fine della gara, dalla panchina, posto in essere una condotta sleale e antisportiva, lanciando sul terreno un pallone con l’evidente scopo di interrompere lo svolgimento del gioco, nonché per aver tenuto una condotta intimidatoria nei confronti sia di un calciatore della squadra avversaria, sia nei confronti dei rappresentanti della Procura Federale rifiutandosi, peraltro, di farsi identificare poiché privo della divisa di gioco”.

Dawidowicz (Palermo) dovrà scontare una squalifica di due giornate per aver insultato un assistente, alzandosi dalla panchina. Un turno a Milana (Frosinone) per avere, al 17′ del secondo tempo, “contestato l’operato arbitrale assumendo un atteggiamento irrispettoso nei confronti del Quarto Ufficiale”.

“Con riferimento alla decisione del giudice sportivo relativa a Frosinone-Palermo, la società rosanero ha depositato preannuncio di reclamo alla Corte Sportiva di Appello. I motivi dell’impugnazione verranno formalizzati domani”. Lo scrive il Palermo Calcio in una nota. “La società – prosegue – inoltre si riserva di potere esercitare ogni azione a tutela dei propri diritti in tutte le opportune sedi, eventualmente anche penali”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other