Assurdo a Frosinone, var impiega 10 minuti per assegnare il rigore. Partita finisce al 105′

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 3 aprile 2019 23:43 | Ultimo aggiornamento: 3 aprile 2019 23:44
Assurdo a Frosinone, var impiega 10 minuti per assegnare il rigore. Partita finisce al 103'

Assurdo a Frosinone, var impiega 10 minuti per assegnare il rigore. Partita finisce al 103′. Foto ANSA/FEDERICO PROIETTI

FROSINONE – Assurdo a Frosinone dove il var ha impiegato 10 minuti per assegnare un calcio di rigore ai padroni di casa. Questo enorme ritardo ha fatto chiudere la partita al 105′, praticamente un tempo supplementare, con i tifosi locali che cantavano tra il divertito e l’arrabbiato: “Usciamo a mezzanotte, a mezzanotte, usciamo a mezzanotte…”. L’arbitro Manganiello ha perso moltissimo tempo per confrontarsi con la var room attraverso il silent check. Questa attesa è durata incredibilmente dieci minuti. 

Frosinone-Parma, var assegna rigore dopo dieci minuti di attesa: è record.

Un altro record per la Var. Ci sono venuto ben 15 minuti di recupero, di cui 10′ solo per il consulto della moviola a bordo campo, per decidere il finale di Frosinone-Parma. Al ’94, in pieno recupero e col punteggio di 2-2, su una punizione di Ciano, c’è una mischia nell’area ducale con la carica di Gobbi su Paganini.

Rigore netto ma Manganiello deve decidere sul precedente fuorigioco che anche dalla immagini tv si fa fatica a verificare. Passano i minuti e la decisione ancora non arriva, con la curva ciociare che ne frattempo canta a squarciagola “Finiamo a mezzanotte”. La decisione definitiva arriva al 103′, con Ciofani che alla fine va sul dischetto e trasforma il penalty, dopo il record di consulto. Grazie a questo gol su rigore, il Frosinone ha conquistato la prima vittoria in casa della stagione.