Milan, Galliani: “Ora vinciamo lo scudetto”. Ma si ferma Nesta

Pubblicato il 11 Marzo 2010 15:54 | Ultimo aggiornamento: 11 Marzo 2010 16:00

«Vedrete che sarà come dopo La Coruna, ora vinciamo lo scudetto».

Adriano Galliani prova così a smorzare la delusione per l’eliminazione dalla Champions League subita dal Manchester United: 4-0 il passivo dell’Old Trafford, identico risultato con cui nel 2004 il Deportivo La Coruna eliminò ai quarti i rossoneri guidati da Carlo Ancelotti, capaci poi di arrivare primi in campionato.

Così, dopo la disfatta di Manchester, il Milan è tornato al lavoro in vista della sfida contro il Chievo. Domenica, però, Leonardo dovrà ancora fare i conti con diverse assenze. Non ci sarà Alexandre Pato che, ancora alle prese con un problema muscolare, dovrebbe riaggregarsi al gruppo solo da martedì.

E preoccupano le condizioni di Alessandro Nesta, che venerdì mattina si sottoporrà a una visita specialistica al ginocchio destro con il professor Mariani nella clinica Villa Stuart, a Roma.

Il difensore da tempo convive con un fastidio al ginocchio e nella rifinitura di martedì ha rimediato un trauma a livello del comparto esterno dell’articolazione.

I controlli a Milanello, nel frattempo, hanno escluso lesioni al menisco o ai legamenti. Venerdì è in programma un’ecografia di controllo per Luca Antonini, che ha saltato la sfida di Manchester per il riacutizzarsi di un problema al flessore della coscia destra.

È una contrattura al polpaccio, invece, l’infortunio rimediato ieri a Manchester da Daniele Bonera, che sabato si sottoporrà a una serie di esami. Sempre venerdì sono previsti controlli anche per Amantino Mancini, fermo per un problema muscolare.

Niente Chievo per Pato. L’attaccante del Milan – fa sapere il sito ufficiale rossonero – prosegue nella fase riabilitativa per riprendere a lavorare con la squadra la prossima settimana.