Gareth Thomas ha l’Aids. E’ stato capitano della nazionale di rugby del Galles

di alberto francavilla
Pubblicato il 15 Settembre 2019 16:16 | Ultimo aggiornamento: 15 Settembre 2019 16:16
Gareth Thomas ha l'Aids: lo ha detto in un documentario. E' stato capitano della nazionale di rugby del Galles

Gareth Thomas in una foto Ansa

ROMA – Gareth Thomas, ex capitano della nazionale di rugby del Galles, ha rivelato di essere sieropositivo, dicendo di voler “rompere lo stigma” intorno alla condizione. L’ex rugbista dovrebbe parlare della sua diagnosi in un documentario della BBC Wales mercoledì.

Le campagne d’informazione pubblica degli anni ’80, che mettevano in guardia contro l’Aids, hanno lasciato in eredità un’incomprensione, dice. I progressi della medicina consentono ora alle persone sieropositive di vivere a lungo e in buona salute. Con un trattamento efficace, il virus non può essere trasmesso.

A parte il risveglio alle 6 per prendere una sola pillola ogni giorno e andare in ospedale per gli esami del sangue ogni sei mesi, questa condizione ha scarso impatto sulla vita quotidiana di Thomas, 45 anni, che ha lasciato il rugby nel 2011.

“Quando ho scoperto per la prima volta che avrei dovuto vivere con l’HIV, la prima cosa che ho pensato è stata subito: Stavo per morire”, ha detto. Thomas ha detto alla Bbc che rivelare che vive con l’HIV è stato simile a quando fece outing sulla sua omosessualità nel 2009: “la paura, il nascondersi, la segretezza, il non sapere come le persone reagiranno”.

“Ma penso che quando si trattava della mia sessualità, sembrava che ci fosse più empatia e più comprensione perché si aveva più conoscenza, perché si poteva accendere la televisione e si poteva vedere che c’era la rappresentazione LGBT sulla maggior parte delle piattaforme”. (Fonte Agi e Bbc).