Gasperini parla del coronavirus: “Non dimenticherò mai le sirene nel silenzio di Bergamo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Maggio 2020 16:22 | Ultimo aggiornamento: 21 Maggio 2020 16:22
Gasperini parla del coronavirus: "Non dimenticherò mai le sirene nel silenzio di Bergamo"

Gasperini parla del coronavirus: “Non dimenticherò mai le sirene nel silenzio di Bergamo” (foto Ansa)

BERGAMO – L’allenatore dell’Atalanta Gasperini è stato intervistato dal Guardian per rivivere i momenti drammatici del coronavirus a Bergamo.

Il Guardian ha deciso di intervistarlo perché il tecnico nerazzurro è molto stimato in Inghilterra per lo splendido cammino in Champions League della sua squadra.

Allo stesso tempo, è stato intervistato perché è l’allenatore della squadra di una delle città più colpite dal coronavirus.

“Non dimenticherò mai le sirene nel centro di Bergamo“.

Oltre due mesi dopo l’esplosione dell’epidemia di coronavirus, Gianpiero Gasperini rivive i momenti drammatici.

“Quando tornammo da Valencia, dopo avere giocato il ritorno degli ottavi di Champions, abbiamo avuto l’impressione di ritrovarci in un Paese dilaniato dalla guerra”, racconta il tecnico Atalanta in una lunga intervista al Guardian.

Tutto è accaduto così in fretta, in pochi giorni: non si sapeva più cosa poteva accadere.

Ricordo che, quando arrivammo a Valencia, trovammo una città in festa, con la gente nelle strade, mentre a Bergamo si parlava già di situazione critica.

In 48 ore siamo passati dall’euforia alla paura”.

L’Atalanta sta disputando una stagione straordinaria.

La squadra di Bergamo è quarta in campionato, a più tre sulla Roma con una gara da recuperare.

Questo posizionamento le permetterebbe di giocare anche la prossima edizione della Champions League.

Non solo, nella massima competizione europea per club si è qualificata ai quarti di finale dopo aver eliminato facilmente il Valencia (fonte Ansa).