Gattuso e l’espulsione di Insigne in Inter-Napoli: “Solo in Italia si caccia per un vaffa…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Dicembre 2020 12:27 | Ultimo aggiornamento: 17 Dicembre 2020 12:27
Gattuso e il problema all'occhio, De Laurentiis: "Non vede bene, senza cortisone vede doppio"

Gattuso e il problema all’occhio, De Laurentiis: “Non vede bene, senza cortisone vede doppio” (foto Ansa)

Il tecnico del Napoli Gennaro Gattuso non ha preso per niente bene l’espulsione di Lorenzo Insigne in Inter-Napoli. “Solo in Italia si caccia per un vaffa…”, dice Gattuso. Parole destinate a far discutere.

Espulsione quella di Insigne avvenuta in occasione del rigore concesso dall’arbitro Massa all’Inter e poi segnato da Lukaku. Gol decisivo per la vittoria dei neroazzurri con gli uomini di Gattuso rimasti poi un dieci non riuscendo a recuperare il risultato.

Gattuso e l’espulsione di Insigne, social divisi

“Se dici ‘fuck off’ in Inghilterra nessuno ti dice niente. Il capitano del Napoli non può essere buttato fuori per questo…”. Queste le parole con cui Gattuso ha spiegato il perché della sua arrabbiatura al termine della gara persa contro l’Inter.

Parole dette col tono schietto e sincero, secondo Gattuso “chi ha giocato a calcio o fa questo lavoro deve capire il momento: ci stiamo giocando tanto e una parola può scappare”. Secondo Gattuso infatti “così si cambiano le partite perché sicuramente i giocatori si devono dare una calmata ma un ‘vaffa’ dopo un rigore ci può stare e uno deve avere l’intelligenza e il tatto di capire”.

Insomma, ha concluso l’ex campione del mondo, “so che è difficile fare l’arbitro però dico che un arbitro di livello europeo non può fare il permaloso”. (Fonte La Gazzetta dello Sport).