Gattuso rischia esonero dopo eliminazione da Coppa Italia, Torino-Milan gara chiave

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 24 Aprile 2019 23:02 | Ultimo aggiornamento: 24 Luglio 2019 11:48

MILANO – Dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia per mano della Lazio, Gattuso è tornato a forte rischio esonero perché ha chiuso anche questa stagione senza trofei. La faccia dei dirigenti del Milan al fischio finale dice molto sulla scarsa fiducia che hanno nei confronti del tecnico calabrese. Gattuso ha solamente una possibilità di salvare la panchina ed è quella di qualificarsi alla prossima edizione della Champions League. 

Gattuso rischia esonero, ora deve qualificarsi alla Champions League. 

Il Milan è stato eliminato dall’Europa League, è stato eliminato dalla Coppa Italia, ha perso la Supercoppa Italia ed ora  è obbligato a difendere il quarto posto per non fallire anche la qualificazione alla prossima edizione della Champions League. Questo risultato diventa fondamentale sia dal punto di vista tecnico che da quello economico. I rossoneri hanno investito moltissimi soldi nel calciomercato di gennaio, ci sono voluti 70 milioni per portare a Milano Piatek dal Genoa (35 milioni) e Paqueta dal San Paolo (35 milioni). 

Il Milan ha bisogno di qualificarsi alla prossima Champions League per incassare i soldi che la Uefa assegna come premio per il conseguimento di questo obiettivo. Ma il cammino che aspetta Gattuso è tutto meno che semplice, a partire dalla prossima partita di campionato in casa del Torino, altra squadra che è in corsa per un posto nella prossima Champions League. 

Il Milan è quarto a pari punti dell’Atalanta ma è sopra grazie agli scontri diretti positivi nei confronti della squadra di Bergamo. Comunque la classifica è davvero corta e recita così: Milan e Atalanta 56 punti, Roma 55 punti, Torino 53 punti e Lazio 52 punti. Insomma, già un passo falso contro il Torino potrebbe causare un sorpasso dell’Atalanta o della Roma. Il Milan in caso di sconfitta verrebbe anche raggiunto dal Torino. La situazione è davvero complicata ma Gattuso è obbligato a qualificarsi alla prossima Champions League per salvare la sua panchina.