Gaucci è morto, la disperazione di Cosmi e Materazzi: “Siamo sconvolti”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Febbraio 2020 19:22 | Ultimo aggiornamento: 1 Febbraio 2020 19:22
Gaucci è morto, la disperazione di Cosmi e Materazzi: "Siamo sconvolti"

Luciano Gaucci è stato il presidente che ha lanciato Serse Cosmi nel calcio che conta. Il tecnico ha allenato il Perugia dal 2000 al 2004 (foto Ansa)

PERUGIA – “Sono veramente sconvolto”: così Serse Cosmi attuale allenatore del Perugia, raggiunto al telefono dall’ANSA, sulla morte di Luciano Gaucci. In un messaggio su whatsapp Cosmi ha risposto manifestando il suo dolore e spiegando che preferisce per questo non commentare subito la notizia. Cosmi fu chiamato per la prima volta alla guida del Perugia proprio da Gaucci nel 2000, dove rimase fino al 2004. 

“Non ti sarò mai grato abbastanza, a te e alla tua famiglia. Grazie di tutto. Dopo di te il NULLA a Perugia”: è il sentito ricordo, via social, di Marco Materazzi alla notizia della scomparsa di Luciano Gaucci, suoi ex presidente ai tempi del Perugia, di cui l’ex azzurro era capitano.

Luciano Gaucci è stato ricordato anche da Francesco Ghirelli e Massimiliano Santopadre. 

“Quando arriva la notizia della morte di Luciano Gaucci, il pensiero corre agli anni passati con lui a Perugia. Con lui ho iniziato la mia avventura nel calcio e lo debbo, come ho sempre fatto, ringraziare”. Francesco Ghirelli, oggi presidente della Lega pro, ricorda così Gaucci, scomparso a 81 anni. “Poi il pensiero – aggiunge Ghirelli – va al dolore dei figli Alessandro e Riccardo, allora ragazzi splendidi e oggi uomini veri. Caro Luciano, riposa in pace”. 

“Grande protagonista della storia del club e del calcio italiano. Ciao Luciano!”. Massimiliano Santopadre, attuale presidente del Perugia Calcio che milita in serie B, è stato fra i primissimi a ricordare Luciano Gaucci, storico presidente biancorosso morto all’età di 81 anni dopo una lunga malattia.

    Attraverso il sito ufficiale della società, Sanropadre ha parlato di Gaucci ricordando “la sua visione, il suo coraggio, il suo carisma” che “resteranno per sempre impressi nel cuore dei tifosi biancorossi e della nostra gloriosa società”. (fonte ANSA).