Giuseppe Gazzoni Frascara è morto: fu il presidente dell’ultimo grande Bologna di Baggio e Signori

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Aprile 2020 10:52 | Ultimo aggiornamento: 24 Aprile 2020 10:52
Giuseppe Gazzoni Frascara è morto: fu il presidente dell'ultimo grande Bologna di Baggio e Signori

Giuseppe Gazzoni Frascara (Ansa)

ROMA – E’ morto a 84 anni Giuseppe Gazzoni Frascara, imprenditore del marchio Idrolitina e ex presidente del Bologna Calcio.

Che guidò dal 1993 al 2001, quando lasciò la presidenza, mantenendo la proprietà fino alla retrocessione del 2005.

Protagonista del ritorno in A del club rossoblù con due promozioni in due anni.

Fu lui a portare a Bologna Baggio e Signori: l’arrivo di Gazzoni Frascara nel ’93 scongiurò la bancarotta finanziaria (salvò il nome del glorioso Bologna aggiungendovi 1909, l’anno di fondazione) e in tre anni il ritorno da protagonista in serie A.

Baggio, con 22 gol nel campionato 97/98, segnò una stagione indimenticabile e il suo personale rilancio (con tanto di taglio del codino).

L’anno successivo Baggio passa il testimone a Beppe Signori che rinasce e si stabilisce sei anni: nel ’99 porta la squadra in semifinale di Coppa Uefa.

Nel 2005, il Bologna retrocede sul campo ma Gazzoni Frascara non ci sta: gli strascichi del doping amministrativo, Calciopoli che sta per deflagrare…

Non otterrà la riammissione nella massima serie, ma lo si ricorda come uno dei più accesi e ascoltati accusatori di Calciopoli.

Malato da tempo, era tuttora presidente onorario del club. (fonte Ansa)