Serie A, Genoa-Cagliari 5-3; rossoblù in quota Europa

Pubblicato il 14 Marzo 2010 17:49 | Ultimo aggiornamento: 14 Marzo 2010 19:08

‘Vengano signori allo stadio Ferraris di Genova per vedere il gioco più bello del mondo…ci sono reti a volontà, traverse, pali, parate ed emozioni in quantità.

Stanno diventando uno spot per il calcio le partite casalinghe del Genoa, in particolare i primi tempi: dopo le cinque reti dello spettacolare avvio con il Bologna (3-2 per il Genoa, poi sconfitto 4-3) la squadra di Gasperini, trascinata da Sculli, ha concesso il bis ai tifosi contro il Cagliari e ha chiuso i primi 45′ in vantaggio 4-2 (5-3 il finale), colpendo tre volte il palo (una in fuorigioco) e una volta la traversa.

La ripresa non è stata da meno per intensità e occasioni create, ma la mira dei giocatori si è un pò affievolita, Marchetti e Amelia hanno fatto alcune parate spettacolari e si sono visti perciò solo due gol, uno per parte.

La vittoria nella gara che era un mezzo spareggio per l’ Europa consente al Genoa di superare lo stesso Cagliari e il Napoli e avvicinarsi alla Sampdoria.

I sardi invece escono ridimensionati anche se con l’alibi dell’assenza dei due centrali difensivi titolari, Lopez e Canini.

I gol: – 16′ pt: la difesa del Genoa si ferma perchè la palla esce sul fondo ma l’arbitro fa continuare, Biondini serve Matri che passa a Dessena appostato sul palo lontano che tocca morbido in rete.

– 36′ pt: Palacio cade in area toccato da Astori e conquista un rigore realizzato da Zapater che spiazza Marchetti.

– 39′ pt: Palladino fa una magia a sinistra e crossa lungo la linea di porta per Palacio che vince un contrasto e di tacco da pochi passi segna.

– 40′ pt: il Cagliari manovra in attacco a sinistra, la palla arriva in area a Conti smarcato che di piatto prende la mira e mette in rete sul primo palo.

– 42′ pt: la difesa del Cagliari rinvia, un genoano di testa rimette la palla in area dove c’è Sculli che anticipa di testa Marchetti in uscita.

– 45′ pt: il Genoa attacca a destra, la palla filtra in area per Rossi che in girata di mezzo volo batte il portiere.

– 11′ st: Bocchetti serve per sbaglio Matri che entra in area, il difensore lo contrasta e lo fa cadere provocando un rigore che lo stesso Matri realizza.

– 14′ st: Palacio di testa fa un assist in area per Milanetto che mezzo sbilanciato riesce a tirare di mezzo volo e a battere il portiere.

Questo il tabellino:

Genoa (3-4-3): Amelia 6,5, Sokratis 6,5, Moretti 6,5 (13′ st Mesto 6,5), Bocchetti 5,5, Rossi 8, Milanetto 7, Zapater 7,5 (16′ st Juric sv), Criscito 7, Palacio 7,5, Sculli 8, Palladino 7 (32′ st Kharja sv). All. Gasperini 7,5

Cagliari (4-3-1-2): Marchetti 7, Marzoratti 5, Ariaudo 5 (1′ st Barone 6), Astori 5, Agostini 5, Dessena 6,5, Conti 6,5, Biondini 6,5, Cossu 7, Matri 6,5 (32′ st Nenè sv), Larrivey 6 (22′ st Jeda 6). All. Allegri 6

Arbitro: Baracani di Firenze 5.

Reti: nel pt 16 Dessena, 36′ Zapater (rigore), 39′ Palacio, 40′ Conti, 42′ Sculli, 45′ Rossi; nel st 11′ Matri (rigore), 14′ Milanetto.

Recupero: 2 e 3 Angoli: 11-4 per il Genoa Ammoniti: Conti, Rossi per proteste; Cossu per comportamento non regolamentare; Astori, Bocchetti, Sokratis per gioco scorretto. Spettatori: 26.000.